Libri tattili per i bambini: consigli e tutorial per realizzarli (FOTO&VIDEO)

Alcuni suggerimenti su come creare dei libri per i più piccoli.

Numerosi studi indicano come avviare alla lettura i bambini, fin dalla tenera età, porti loro numerosi benefici.

Libri tattili: cosa sono e come realizzarli

Per aiutare i piccoli si può cominciare subito con i libri tattili. In commercio esistono molte varietà di libri tattili realizzati con diversi tessuti.

Sono dedicati ai piccoli da 0 a 2 anni (ma piacciono anche ai più grandi) e possono essere utilizzati secondo varie modalità:

  • si girano le pagine
  • si toccano i materiali
  • si guardano le figure
  • si tirano fuori oggetti dalle tasche
  • si realizzano forme

Questi simpatici libri tattili possono essere realizzati utilizzando anche materiali riciclati in casa propria.

Ecco alcuni suggerimenti  raccolti da GreenMe e tutorial trovati su youtube, dove ve ne sono tantissimi :

Un video su come creare le varie pagine:

2- Usate il feltro: usate il feltro ritagliando colori a piacimento. Potete tagliare forme geometriche, stelle, palline, fiori, ecc.. da applicare alle pagine del libro. Per incuriosire ancora di più i bambini potere collegare le forme in doppia coppia con uno strap, così i piccoli potranno attaccare e staccare le forme quanto e come vogliono.

3- Protagonisti gli animali: dal momento che i bambini sono affascinati dal mondo animale potete costruire un libro tattile con i volti degli animali: mucche, galline, cani, gatti…Aiutatevi con i resti di vecchie pellicce ecologiche, vecchi asciugamani, ecc… per il pelo

 

4 – Attività: cucite delle tasche da cui estrarre pupazzetti da tirar fuori e inserire dentro, potere riciclare le chiusure lampo dei pantaloni e inserire bottoni, elastici e altri oggetti.

5- Numeri e lettere: aggiungendo l’alfabeto o i numeri potete iniziare a insegnare ai bambini più grandi

6 – Usate le facce: stimolate i vostri piccoli con i volti delle persone. Potete costruirli utilizzando la lana o la stoffa, costruendo così naso, bocca e orecchie.

 

libri tattili7 – personalizzabili: potete inserire nella prima pagina il nome del vostro piccolo, per renderlo ancora più accattivante potreste inserire dei lacci che consentiranno al piccolo di cominciare a famigliarizzare con essi.

8 – parlare delle stagioni: lasciatevi ispirare dalle varie stagioni e con gli elementi caratteristici di ciascuna: neve e pupazzi in inverno, mentre in estate sole, mare, ombrelloni, ecc…

 

9 – libro sensoriale: potete realizzarne anche libri più grandi utilizzando i materiali sopracitati e riempiendoli di attività, come per esempio un orologio di stoffa con le lancette da spostare.

 

10 – scritte e foto: per i bimbi più grandicelli si possono arricchire con brevi storie, frasi scritte e foto.


Unimamme, che ne pensate? Vi piace l’idea?

Voi avete mai provato a realizzare un libro tattile?

Vi lasciamo con alcune ricerche che dimostrano che leggere ad alta voce ai bambini li arricchisce in molteplici modi.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta