10 cose che rendono più felici i bambini secondo gli esperti

bambino felice

Care unimamme, come genitori il nostro scopo è avere figli felici.

L’infanzia, si sa, è un periodo speciale:

  • per i bambini rappresenta infatti il tempo del gioco, della scoperta, della meraviglia e del divertimento
  • per noi genitori può invece essere un periodo di preoccupazioni, soprattutto se pensiamo alla salute dei bambini e alla loro felicità.

Ecco allora che Inspiremore ha raccolto 10 modi, scientificamente provati, che possono aumentare la felicità dei nostri figli.

Bambini più felici in 10 mosse, secondo gli esperti

1- Concediamo loro tanto tempo per giocare

La prima responsabilità di un bambino è giocare. Ok, crescendo i bambini avranno i compiti, alcune faccende da sbrigare, ecc. ma devono innanzitutto essere liberi di divertirsi. Uno psicologo infantile, Peter Gray, professore al Boston College, dichiara “i bambini imparano le più importanti lezioni della vita dagli altri bambini, non dagli adulti…non possono imparare, o sono molto meno capaci di farlo, interagendo con gli adulti”.

2- Litigare e discutere pesantemente altrove

Il cervello dei bambini si sviluppa ad un tasso straordinario durante la prima infanzia. Quando vedono o ascolto problemi da adulti, il delicato stato psicologico del bambino può esserne negativamente influenzato: li può rendere insicuri e ansiosi.

I bambini non dovrebbero sentire conversazioni stressanti dagli adulti, non alla loro età.

 

3- Non fate confronti con altri

La pressione di avere successo nella società odierna può portare ad infondere in loro un precoce senso di competitività, e alcuni adulti lo fanno confrontandoli con gli altri bambini, sottolineando ad esempio le qualità degli altri, sperando che il figlio lo imiti o lo voglia uguagliare. I ricercatori affermano che questi atteggiamenti minano la fiducia del bambino e la sua autostima.

4- Insegnate i benefici delle emozioni negative

Tutti i bambini tendono ad avere reazioni spontanee di rabbia, invidia, tristezza e questi comportamenti possono essere punti di partenza per apprendere.

Il dottor John Gottman, dell’Università di Washington, spiega che spesso si considera un “comportamento cattivo” quello di un bambino che esprime una emozione negativa, e per tale motivo lo si puniesce. Il modo migliore è invece quello di riconoscere il comportamento e insegnare al bambino che è normale provare emozioni del genere, ma occorre imparare a gestirle.

 

 

 

5- Riconoscete i loro sforzi

Il bambino raggiunge ben presto l’età in cui capisce che è necessario impeganarsi per avanzare. E’ imporante però che questo suo impegno, gli sforzi compiuti per raggiungere qualcosa siano riconosciuti e apprezzati.

Il dottor Carol S. Dweck di Stanford afferma: “Il nostro messaggio ai genitori è di focalizzare sul processo che il bambino intraprende, come provare duramente o focalizzare sul compito.”

6- Trasmettere le tradizioni famigliari

Avere più cose che una famiglia fa insieme è un buon segno di stabilità, e la stabilità è molto importante nello sviluppo dei bambini. Avere tempi famigliari regolari ha 5 benefici:

  • il bambino si sente importante e amato
  • il bambino osserva tratti positivi degli adulti
  • gli adulti possono osservare e comprendere le debolezze dei figli e aiutarli a superarle
  • il bambino può verbalizzare i suoi pensieri e i suoi sentimenti
  • i bambini e i genitori sviluppano un legame più forte

7- Lasciateli provare

I bambini richiedono un po’ di supervisione, ma spesso gli adulti possono esagerare e ciò è controproducente e mina il loro sviluppo. Ricercatori affermano che se i genitori sono troppo attenti ai bisogni dei figli, questi non chiederanno, e ciò può portarli a non essere in grado di affrontare situazioni difficili. I bambini devono invece imparare a gestire le difficoltà.

8- Fateli sentire responsabili

E’ importante permettere ai bambini di assumersi delle responsabilità complete (ad es. fare i compiti a casa, sbrigare le facende) senza gestirli nel compierli. Ciò sempre perché un eccessivo controllo può portare il bambino a pensare “Non sono in grado di farlo da solo”.

9- Creare ricordi felici

In uno studio di due professori di Harward gli adulti che hanno buoni ricordi della loro infanzia avevano anche una migliore morale. Queste persone erano infatti quelle che si offrivano maggiormente nell’aiutare gli altri, che giudicavano peggio comportamenti poco etici o che donavano più denaro in beneficienza. Quindi creare ricordi felici per i bambini li può prepare ad essere più felici e benevolenti con il prossimo una volta adulti.

10- Siate felici voi per primi!

I bambini impararano da ciò che vedono e che ascoltano, nel bene e nel male. Se un adulto mostra un comportamento positivo, il bambino tende ad averlo anche lui. Secondo Carolyn Cowan, una psicologa dell’University della California “i bambini non stanno bene se gli adulti non si prendono cura di loro stessi e delle loro relazioni”.

E voi unimamme, che ne pensate di questi 10 consigli?

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta