Metodo Montessori da 0 a 12 mesi: 10 consigli per realizzarlo con successo

Il metodo Montessori nella cameretta del bambino dai 6 ai 12 mesi: gli oggetti che lo aiutano ad imparare in modo naturale, stimolante, libero.

asilo-montessori-590x442

Care Unimamme, vi abbiamo altre volte parlato del metodo Montessori, l’approccio educativo che ha rivoluzionato la pedagogia. Se volessimo riassumere uno dei tratti dei questa metodologia potremo dire che essa è incentrata sul modo naturale attraverso cui il bambino apprenderebbe se non fosse condizionato dalla società.

Il particolare approccio pedagogico si basa sulla convinzione che il bambino deve essere lasciato libero per avere la possibilità di entrare in contatto con la propria capacità creativa, e trovare la propria disciplina; due fattori che lo sosterranno non solo nella crescita, ma anche in età adulta, per vivere in modo armonioso ed equilibrato.

In questo approccio il genitore ha una funzione importante: quella di preparare al piccolo l’ambiente e condurlo verso un apprendimento spontaneo, libero e autonomo.

Metodo Montessori: 10 oggetti per stimolare i piccoli da 0 -12 mesi

Ecco gli oggetti, o gruppi di oggetti, che non dovrebbero mai mancare nella stanza di un bambino da 0 a 12 mesi. Cose, materiali, forme, consistenze, che aiuteranno a crescere, apprendere e fare esperienza del mondo:

  • Il tappeto: questo accessorio, possibilmente grande e morbido, rappresenta il ring, uno spazio dove il neonato può essere adagiato e che con linguaggio “non verbale” dica: “questo è il tuo spazio“.
  • Lo specchio: fissare a muro uno specchio permette al piccolo di specchiarsi e riflettersi. E’ un modo per osservarsi sia nei tratti fisici, sia come entità. Ma è anche un modo per vedersi, insieme agli altri, immaginate di specchiarvi insieme, uno accanto all’altro.
  • La palla: una piccola palla facile da acchiappare gli da la possibilità non solo di far presa , ma anche di capire come un oggetto si muove nello spazio.
  • I sonagli: ce ne sono di mille tipi, e possono essere creati facilmente, sono giochi magici perché sviluppano molti aspetti come: la coordinazione motoria, la capacità di scelta, la musicalità
  • Strumenti musicali: utile allo sviluppo dell’udito, a comprendere i rapporti tra causa ed effetto, a sviluppare la musicalità, a stimolare la manualità ed il senso del ritmo.
  • Oggetti di origine naturale: conchigliepigne, castagne, pietre di fiumespugne naturali, gusci.
  • Oggetti costruiti con materiali naturali: gomitoli di cotone e di lana, tovagliette di paglia, pettini in legno, pennelli con setole naturali.
  • Oggetti di legno: mollette, cucchiai, vasi, etc…
  • Oggetti di metallo: chiavi, catenacci, pentolini, coperchi, formine, etc…
  • Oggetti in tessuto, gomma, pelo: dal piumino per la cipria alle palle da tennis, alle borsette in tela.

Maria Montessori è una donna che tutto il mondo ci invidia e che con il suo metodo ha offerto agli educatori e ai bambini nuovi orizzonti e possibilità di insegnamento e di apprendimento.

Care Unimamme, anche noi a casa tra le nostre mura domestiche possiamo applicare il grande valore del suo insegnamento, come avete visto da questi pratici consigli possiamo farlo in modo semplice, consapevole, divertente… come guardare il nostro piccolo muovere i suoi primi passi alla scoperta del mondo.

Cosa ne pensate? Adotterete questi suggerimenti?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta