Parliamo di “cacca dei neonati”: 11 cose che non tutti sanno sulle feci

Un pediatra elenca 11 cose che i genitori dovrebbero sapere sulla cacca dei bambini.

cacca dei bambini

Unimamme, magari non vi siete mai soffermate molto sull’argomento cacca dei neonati e dei bambini, prima dell’arrivo dei vostri piccoli.

Cacca dei neonati e dei bambini: 11 cose da sapere

Il dottor  Bryan Vartabedian, un pediatra gastroenterologo famoso del Texas Children’s Hospital a Houston è un esperto in cacca dei bambini. Ci ha anche scritto un libro: “Looking Out for Number Two: A Slightly Irreverent Guide to Poo, Gas and Other Things That Come Out of Your Baby”.

Secondo lui ci sono alcune cose che molti genitori non sanno e che invece è importante sapere: assolutamente sapere:

1- la cacca del vostro neonato ha un’impronta

subito dopo la nascita un piccolo comincia a sviluppare una popolazione originale dei batteri della pancia. Questa impronta della cacca è determinata da un numero di fattori:

  • come sono nati (parti vaginale o cesareo),
  • il modo in cui sono stati tenuti (contatto pelle a pelle con la mamma o tenuti da personale medico coi guanti)
  • come sono stati nutriti (al biberon o al seno).

2- la cacca del bimbo matura come le banane

la cacca assume una tonalità marrone dalla bile pompata nella pancia proprio sopra lo stomaco. La bile inizialmente è verde e matura mentre marcia nel tratto digestivo. Qualche volta potreste vedere cacca verde fluorescente. Questo indica che le cose si stanno muovendo un po’ più velocemente del normale. Non preoccupatevi a meno che non sia associato alla diarrea.

3- le scoregge del vostro bimbo potrebbero somigliare a quelle del vostro compagno

Le scoregge del vostro piccolo potrebbero somigliare a quelle del marito. L’aroma distintivo proviene dai batteri della pancia e molti batteri vengono ereditati.

4- il latte del seno determina la cacca migliore

Al di là di essere dotato di forza con il superbatterio bifido, la cacca di un bimbo allattato al seno profuma bene ed è più facile da staccare dal sederino.

5- nei neonati, la cacca segue un pasto come il giorno segue la notte

Vi chiedete perché il piccolo fa la cacca dopo mangiato? Questo accade perché quando lo stomaco si allunga schiaccia il colon. Viene chiamato riflesso riflesso gastro-colico ed è molto pronunciato nei bambini. In alcune persone questa risposta rimane intatta da adulti.

6- la cacca del vostro bambino ha un odore più dolce rispetto alla vostra

Un recente studio che ha invitato le mamme ad annusare bendate la cacca del figlio ha dimostratto che le mamme erano meno schifate dagli escrementi del proprio figlio piuttosto che dai propri. Gli scienziati ritengono che questa preferenza possa offrire un vantaggio evolutivo aiutando e incoraggiando la dedizione e la cura dei bambini.

7- aspettatevi un grande rallentamento pochi mesi dopo la nascita

Mentre il sistema nervoso enterico del vostro bimbo matura, il suo intestino si evolverà in un più maturo percorso di eliminazione. Invece di fare la cacca dopo ogni pasto, potrebbe farlo una volta al giorno o un giorno sì e uno no. Questo cambiamento è normale e non un segno di costipazione

8- “oggetti vegetali non bene identificati” sempre più frequenti nella cacca

Quando introducete nuovi cibi sarà frequente trovare “oggetti vegetali non bene identificati” nel pannolino. Questo perché il cibo viaggia attraverso la pancia più in fretta nei piccoli rispetto agli adulti e ai bimbi più grandi. Quindi le cose a volte sembrano molto simili a come sono entrate. Ma non preoccupatevi: i neonati e i piccoli riescono comunque ad assorbire le sostanze nutrienti di cui hanno bisogno.

9- la cacca è composta dalla maggior parte da acqua

Questo diventa di grande importanza quando e se un bambino fa la cacca in modo eccessivo (quando ad esempio ha un virus). La perdita di fluidi può portare a disidratazione. Consultate il pediatra se vedete una frequenza fuori dal comune.

10- fare la cacca durante il bagnetto è positivo

Se un bimbo ha difficoltà a fare la cacca potete utilizzare un bel bagno caldo. I muscoli e il rilassamento del sedere facilitano ciò che non accade da solo. Si tratta di un sollievo per voi e il vostro bimbo, ma è anche un segnale che potrebbe aver bisogno di un po’ di aiuto con la costipazione.

11- il ferro contenuto nel latte artificiale non rende il bimbo costipato

A voi sarà capitato di essere costipate in gravidanza a causa della sovrabbondanza di vitamine di ferro, ma quello contenuto nella formula è il quantitativo necessario. Non causerà costipazione.

Unimamme, voi cosa ne pensate delle osservazioni di questo esperto riportate su The Stir?

Noi vi lasciamo con 22 buffe facce dei bimbi mentre la fanno nel pannolino.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta