21 Marzo e il progetto “Dammi più voce”

Il 21 Marzo è la Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down, un progetto speciale “da vedere”.

Il 21 Marzo è una data molto importante perché coincide con la Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down, e in questa giornata speciale, gli eventi e le iniziative sono davvero tante.

Dallo scorso novembre, la Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down è riconosciuta anche dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), che, sancendone la nascita formale, riconosce ufficialmente quanto sia importante prestare attenzione a tutti coloro che hanno la Sindrome di Down.

In particolare, la Sindrome di Down è “una condizione genetica caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più nelle cellule, le quali, invece di avere 46 cromosomi, ne hanno 47, ovvero  uno in più nella coppia di cromosomi denominata 21. Per questo la Sindrome si chiama anche Trisomia 21, ed ecco spiegata l’origine della scelta del giorno in cui far cadere la ricorrenza della Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down, il 21, mentre  il mese di Marzo,  terzo mese dell’ anno, rimanda proprio al terzo cromosoma in più presente nella coppia 21.

La giornata non ha soltanto lo scopo di portare l’attenzione sulla Sindrome in sé, ma soprattutto ha la finalità di mettere in luce i passi ancora da compiere , da parte delle istituzioni, per offrire a tutti coloro che sono affetti dalla Sindrome di Down maggiori possibilità di:

  • venire tutelati all’interno delle scuole,
  • essere inseriti ed inclusi nei contesti lavorativi,
  • vedere tutelati i propri diritti.

Per questo motivo è nato un progetto, grazie al Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down, attraverso cui  raccogliere  fondi, mediante donazioni spontanee, per finanziare tutte quelle attività dirette al miglioramento delle condizioni di vita di chi è affetto dalla Sindrome di Down.

Quest’anno, tramite il progetto Dammi più voce, il Coordinamento ha invitato 50 persone con Sindrome di Down a chiedere a  50 personaggi famosi (solo per citarne alcuni: Lorenzo JovanottiTiziano FerroFrancesco TottiFabio VoloSharon Stone, ecc.) una “speciale donazione”: apparire in un video, rispondendo alla chiamata, facendosi così portavoce della raccolta fondi per la tutela dei diritti di chi ha la Sindrome di Down. Il nome del progetto deriva proprio dal fatto che queste celebrità amplificheranno la voce di chi ha la Sindrome di Down, condividendo sui social network i loro video, in cui chiederanno in prima persona delle donazioni a sostegno di questa causa. Più celebrità accetteranno la sfida, maggiore sarà la possibilità di una cospicua raccolta fondi.

Incrociamo quindi le dita che tutti i personaggi famosi interpellati aderiscano al progetto e, nel frattempo, doniamo anche noi qualcosa! 🙂

Firma: Gioia Salvatori

Notizie Correlate

Commenta