25 consigli per le future mamme

Alcuni consigli saggi su come gestire al meglio il periodo della maternità.

mamma abbraccia bimbo

Se state per avere un bambino, sicuramente vi risulteranno utili i seguenti consigli, provenienti da tante e tante mamme, e diretti proprio alle future mamme circa il modo migliore di predisporsi al lieto evento.

1) Impostare un sistema di supporto: avere il giusto sistema di supporto è fondamentale, circondatevi quindi di amici e familiari che vi possano dare una mano mentre cominciare a prendere confidenza col piccolo.

2) A volte il legame richiede tempo: non per tutte si tratta di amore a prima vista, ma non allarmatevi, imparerete a conoscere e “amare” il vostro bimbo di giorno in giorno.

3) Trovate un bravo pediatra: qualcuno di cui ci si possa fidare insomma.

4) Educatevi a prendere decisioni mediche: informatevi sulle vaccinazioni e sulle visite pediatriche.

5) Non sempre le cose vanno come speravate: sia la gravidanza che il parto e i momenti successivi sono comunque un’incognita, preparatevi ad eventuali sorprese, ma nemmeno fasciatevi la testa prima del previsto.

6) Aspettatevi l’inaspettato: cominciate a preparare la vostra mente ad essere flessibile, nei confronti delle circostanze del parto e, successivamente, con il vostro bimbo.

7) Seguite il flusso: non pensate che esista una routine preordinata per occuparsi di un bimbo, cercate di adeguarti al ritmo, come si dice “seguite il flusso”.

8) Ogni bambino è diverso: vostro figlio non sarà mai come quello dell’amico e della cognata, quindi fate quello che funziona meglio per voi e la vostra famiglia.

9) Non ossessionatevi coi libri: non fatevi venire l’ansia controllando sempre i libri, come già ricordato qui sopra ogni piccolo è a sè.

10) Non siete sole: non abbiate paura di chiedere aiuto.

11) Trovate mamme amiche: condividere l’esperienza della maternità con altre persone aiuta ad alleviare l’ansia e il senso di isolamento.

12) Non sottovalutate quanto sarete stanche: se non vi sentite in forma e ben riposate evitate attività che potrebbero mettervi in pericolo, come guidare.

13) Trovate il modo di gestire la privazione del sonno: purtroppo si sa, i bimbi sono noti per non essere dei dormiglioni, studiate qualche strategia o magari chiedere informazioni a chi ha già affrontato questa situazione.

14) Non sentitevi in colpa: se vi sentite sopraffatte e avete bisogno di una pausa non vuol dire che amate di meno vostro figlio.

15) Prendete del tempo per voi e le vostre relazioni: anche se potrete approfittare solo del sonnellino del piccolo, cercate di trovare del tempo da trascorrere col vostro compagno.

16) Seguite le vostre regole: ovvero quelle che vanno bene per voi e la vostra  famiglia.

17) Fate quello che rende felice voi e il vostro bambino.

18) Seguite l’istinto: essere genitori non è una scienza esatta, quindi leggete pure tutti i libri che volete e poi “gettali fuori dalla finestra”.

19) Usate il buon senso: seguite i segnali che vi dà il bambino e adoperate il vostro istinto.

20) Concentratevi sull’amore: non angustiatevi col prendere la decisione giusta sulle piccole cose, finché agirete seguendo l’amore andrà tutto bene.

21) Spostate la vostra prospettiva: cercate di ricordarvi che un giorno vi mancheranno tutti gli inconvenienti che accadevano mentre vostro figlio era piccolo.

22)Assaporate ogni momento: godetevi il tempo con il piccolo, crescono davvero troppo in fretta.

23) Potete farlo, siete donne! Ricordatevi che c’è una via d’uscita dai momenti di sconforto.

24) Imparate a conoscere i segni di depressione post partum: a volte questa non sopraggiunge subito dopo aver dato alla luce un bimbo, ma col tempo.

25) Non c’è niente di male a chiedere aiuto.

Care unimamme, speriamo che questa lista possa aiutarvi un po’ ad alleviare possibili ansie circa la maternità. E voi come l’avete vissuta?

Raccontatevi la vostra esperienza se vi va.

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta