5 consigli per crescere figli sereni della Società Italiana per l’Educazione alla salute

Ecco quali sono i principi base per crescere dei figli sani e felici.

Una delle preoccupazioni principali dei genitori, fin da prima di esserlo effettivamente, cioè durante la gravidanza, è: “Sarò capace?”.Molte volte ci si fa prendere dall’ansia, ma in realtà non occorrono delle ricette magiche per crescere dei figli sereni.

Il mensile Donna e Mamma ha infatti riportato il succo del congresso MilanoPediatria, in cui si è appunto discusso su quali siano i modi migliori per educare i bambini ad essere felici ed equilibrati. “Uno stile di vita corretto, riguarda non solo l’alimentazione, ma anche le esigenze intellettive e psicologiche dei bambini” ha spiegato Marcello Giovannini, presidente della Società italiana per l’educazione alla salute. Volete sapere quali sono questi cinque consigli/principi fondamentali? Ecco:

  • Prevenire prima della nascita: una buona gravidanza si basa anche sulle abitudini della mamma. Per cui evitiamo di aumentare troppo di peso, non fumiamo e riposiamoci (che poi dopo il tempo vi sembrerà non bastarvi mai).
  • Movimento e cibo sano fin da piccoli: questo vuole dire “predicare bene e fare altrettanto”. Non si può dire ai nostri figli di fare esercizio fisico se stiamo tutto il giorno sul divano! Pertanto sì alle attività da fare insieme come andare a scuola a piedi, cucinare insieme pasti equilibrati, andare in bicicletta tutti assieme e rispettare degli orari per quanto riguarda i pasti.
  • Giocare, giocare, giocare all’aria aperta! Forse con la brutta stagione non sempre si può andare al parco giochi, ma abbandonare la tv a favore dell’aria aperta favorisce la socializzazione e lo stare in gruppo.
  • Condividere le esperienze con i propri figli:giochiamo insieme a loro e impariamo ad ascoltarli, a dividere con loro le attività che hanno svolto durante la giornata, in modo che possano interpretare ciò che hanno vissuto, soprattutto gli episodi negativi.
  • Fissare delle regole sicure e ragionevoli: i bambini, si sa, hanno bisogno di “paletti”, ma le regole devono essere capite dai figli. Evitiamo di punirli in maniera drastica, minando la loro autostima. Rafforziamo invece il senso di responsabilità.

Ultimo e ovviamente più importante elemento è l’amore: quello che proviamo per i nostri figli, che, ricordiamoci, non sono di nostra proprietà: lasciamo che siano delle persone libere di esprimersi, autonome e indipendenti. Tanto noi ci saremo sempre …:)

E voi unimamme, cosa ne pensate di questi principi per l’educazione dei vostri figli?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta