A Roma, Insieme – Leda Colombini

Obiettivo principale di “A Roma, Insieme- Leda Colombini” è che nessun bambino varchi più la soglia di un carcere. A difesa di tutti quei bambini condannati senza aver commesso un crimine.

Bambino dietro le sbarre

Chi sono:
A Roma, Insieme – Leda Colombiniè un’Associazione di Volontariato che si è costituita nel 1991.
Dal 1994 l’attività dell’Associazione si è concentrata sul lavoro con le donne e i bambini in carcere. Secondo quanto previsto dalla Legge 354/07/1975 (Ordinamento Penitenziario), infatti, le madri detenute possono tenere con sé i figli fino all’età di 3 anni.
Il progetto “Conoscere e giocare per crescere”, elaborato dall’Associazione dal 1994 e da allora riproposto ogni anno alla Direzione della Casa Circondariale Femminile di Rebibbia, si basa sull’importanza del gioco e della conoscenza per bambini costretti a trascorrere in carcere un periodo così fondamentale per la loro crescita fisica ed emotiva.

Mission
:

Obiettivo principale di “A Roma, Insieme- Leda Colombini” è che nessun bambino varchi più la soglia di un carcere. Bambini condannati senza aver commesso un crimine.

Cosa fanno:
L’Associazione lavora per  promuovere e realizzare attività concrete, volte a limitare i danni del carcere sui bambini e ad aiutare le donne a gestire il rapporto con i propri figli durante la detenzione e favorire il loro reinserimento sociale.

Sabati di libertà: da 17 anni i volontari e le volontarie di “A Roma, Insieme” trascorrono l’intera giornata del sabato fuori dal carcere con i bambini e le bambine della sezione Nido di Rebibbia (Sabati di libertà). Le giornate trascorrono, secondo la stagione, presso amici e sostenitori, ospiti in campagna o al mare, nei parchi cittadini, al Bioparco o dovunque si possano creare momenti di gioco e di scoperta.

Momenti di normalità: Per far vivere anche ai bambini in carcere momenti di normalità e di gioia, nelle occasioni importanti dell’anno (compleanni, Natale, Befana, ecc…) l’Associazione organizza, feste, intrattenimenti, giochi e musica.

Laboratori: da sei anni propone la realizzazione di due laboratori, uno di arte terapia e l’altro di musicoterapia, condotti da operatori professionisti.

Per i bambini in visita: un ulteriore sguardo è rivolto ai bambini più grandi, che possono visitare le madri in carcere la 2a e la 4a domenica e l’ultimo sabato di ogni mese per l’intera mattinata. Per favorire questi incontri “A Roma, Insieme” organizza momenti di gioco, magia, manipolazioni, spettacoli, che creano un clima più favorevole al rapporto madre-bambino e aiutano a trascorrere al meglio il tempo insieme.

Cicli di conversazioni: prendendo spunto dall’esigenza riscontrata tra le donne in carcere, l’Associazione promuove cicli di conversazioni sui temi della salute, alimentazione, gioco, diritti, affido, servizi socio-sanitari e di accoglienza, con esperti del settore, che mettono a disposizione la loro professionalità a titolo volontario.
Parallelamente “A Roma, Insieme” collabora con le Istituzioni per favorire il dialogo tra il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, la Direzione del Carcere, la Consulta Cittadina per i problemi penitenziari e le Amministrazioni Locali (Regione, Provincia, Comune e Municipi), sia per stimolare l’attenzione nei confronti delle donne detenute e dei loro figli, sia per creare le condizioni favorevoli al loro reinserimento.

In collaborazione con il Comune di Roma l’ Asilo comunale: da circa tredici anni, l’associazione è riuscita a ottenere che i bambini reclusi a Rebibbia con le loro madri potessero frequentare l’asilo nido comunale (in collaborazione con il Comune di Roma, Municipio V°.

Promotrice di una proposta di legge:d al 2005 l’Associazione combatte per la modifica della normativa vigente; la proposta è stata presentata ai parlamentari delle ultime tre legislature. Lo scopo è quello di rimuovere gli ostacoli normativi che impediscono la realizzazione di forme diverse di esecuzione della pena, per vivere la maternità senza separare madri e figli. L’obiettivo per cui si batte questa associazione è che nessun bambino varchi più la soglia del carcere.

Come utilizzano i fondi raccolti:
Con le donazioni ricevute l’associazione riesce a trovare i fondi per continuare la sua battaglia affinché nessun bambino sia più costretto a crescere in carcere. 

Come puoi sostenerli:

  •  Donazione spontanea
  • 5×1000
    Codice  Fiscale: 96219460589

Contatti:
A Roma Insieme- Leda Colombini
via di Sant’Angelo in Pescheria, 35
00186, Roma.
Tel: 06 68136052
E-mail: aromainsieme@libero.it aromainsieme2@tiscali.it

Puoi seguirli anche su:

 

Firma: Claudia Lauricella

Notizie Correlate

Commenta