“Quel bambino piange troppo” e abbandona la moglie appena diventata mamma

Un uomo serbo di 68 anni ha abbandonato la moglie di 60 che aveva appena partorito la loro figlia dicendo di essere troppo vecchio.

Realizzare il proprio sogno più grande e poi ritrovarsi senza marito. E’ quello che è successo a Atifa Ljajic, una donna di 60 anni, che è stata abbandonata dal proprio marito, Serif Nikic, di 68, dopo che per una vita intera avevano sognato di avere un figlio. Quando finalmente la coppia ci è riuscita, è successo il finimondo.

Abbandonata dal marito dopo che è diventata mamma

Il marito ha cambiato idea quando ha sentito il bambino urlare nel reparto di maternità  e ha detto alla moglie che era troppo vecchio per sopportare il pianto. Serif   ha deciso di lasciarla il giorno in cui il bambino è nato a Novi Pazar, nel distretto di Raska, nella parte occidentale della Serbia. La figlia appena nata, Alina, lo avrebbe tenuto in piedi la notte con il suo pianto e per questo non se l’è sentita: “Ha ottenuto quello che voleva, ora è felice”.

Serif sostiene che vivere con un bambino alla sua età sarebbe troppo dannoso per la sua salute. Atifa ha anch’essa problemi di salute, inclusa l’ipertensione, ma dice che è pronta ad allevare sua figlia da sola. Serif ha detto al Daily Mail: “Soprattutto, sono un uomo malato, ho 68 anni, sono un diabetico e ho un cuore debole. Non è facile non dormire tutta la notte e sentire il grido di un bambino”.

Atifa ha avuto una gravidanza considerata ad alto rischio ed è stata in ospedale tre mesi prima della nascita della bambina.  Serif ha detto di averla sostenuta durante la gravidanza, nonostante in un primo momento si sia opposto. Ma mentre Atifa teneva Alina in braccio per la prima volta, Serif ha deciso che non voleva avere la sua nuova famiglia. La piccola Alina non avrà nemmeno il suo cognome perché ha rifiutato di farla registrare come sua.

Si pensa che la coppia abbia utilizzato un donatore anonimo di spermatozoi.  Atifa, che ha lavorato in una fabbrica di tessili, dice che crescerà la bambina anche se ha pochi soldi; in realtà è una cugina di Rasim Ljajić, il ministro del commercio e vice primo ministro della Serbia, ma dice che non ha parenti che possono aiutarla. “Qualunque cosa succeda, se Serif rimane o se ne va, combatterò per allevare Alina nel modo migliore possibile e metterla sulla retta via. Voglio vivere solo per lei. So che non sarà facile, ma credo ancora che ci siano buone persone che vogliono aiutarmi”.

Atifa aveva quasi rinunciato alla speranza di avere figli, quando i medici le avevano detto che finalmente  aspettava un bambino dopo un trattamento di fertilità, proprio a ridosso dei 60 anni. Sapevo che sarebbe un grande rischio per la mia età, ma il mio unico desiderio nella mia vita era avere un figlio e mi è successo. Non ho avuto paura per mia vita, Dio mi ha dato coraggio. Non mi sono mai sentita meglio. ”  

E voi unimamme cosa ne pensate? Intanto vi lasciamo con il post che parla di quali siano le mamme più vecchie d’Europa. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta