Addebiti e contenuti indesiderati sullo smartphone: ecco come bloccarli

addebiti indesiderati sullo smartphone

Alzi la mano chi non è mai incappato in addebiti indesiderati sullo smartphone? Vere e proprie truffe, di cui alle volte rimaniamo vittime senza rendercene conto.

Può capitare, infatti, che a volte pur senza cliccare su un banner truffaldino, ci viene addebitato un abbonamento o un servizio in modo automatico. Oppure i nostri bambini prendono in mano il nostro cellulare e giocando sottoscrivono abbonamenti a nostra (e a loro) insaputa. Come fare per ovviare a questi inconvenienti? Ecco alcuni consigli.

Addebiti indesiderati sullo smartphone: come difendersi

È importante difendersi da servizi non richiesti, addebiti indesiderati, pop up e pubblicità truffaldine che ci ritroviamo sullo smartphone senza volerlo.

1- Per prima cosa è bene dotarsi di un buon anti virus, ce ne sono diversi gratuiti: 

solo per citarne alcuni.

2- Poi è importante non scaricare sullo smartphone app di dubbia provenienza. Ce ne sono tante di utili e divertenti, ma è bene utilizzare solo quelle più conosciute, che hanno un largo bacino di utenti e vengono regolarmente monitorate, aggiornate e recensite.

Alle volte, però, per quanto si faccia attenzione, basta un click sul banner sbagliato o su una pubblicità oppure aprire inavvertitamente un link abbreviato contenuto in un messaggio e ci si ritrova ad aver sottoscritto un abbonamento o un servizio digitale, con addebiti indesiderati sullo smartphone e conseguente riduzione del credito. Si riceveranno sms informativi, giochi, immagini o altri servizi digitali, che possono avere un costo settimanale o mensile anche piuttosto elevato.

Cosa fare in questi casi? Come difendersi da quelle che sono a tutti gli effetti delle truffe?

Ci sono dei trucchi che evitano di cadere in trappola.

  • Quando inavvertitamente si clicca con il dito su banner pubblicitari occorre fare attenzione che non si aprano finestre pop up e e accade chiuderle senza premere su link o altre aree attive. Tornate indietro, senza cliccare nulla!
  • Per evitare di sottoscrivere abbonamenti, non rispondete mai agli sms ricevuti da mittenti sospetti e nemmeno a chiamate strane. In caso di chiamate ripetute aggiungete il numero sospetto alla black list del vostro cellulare o bloccatelo. Di solito sms o chiamate sospette vengono da numeri che iniziano per 4: 44, 45, 46, 47, 48.
  • Il modo più efficace per bloccare servizi e addebiti non richiesti è il barring servizi a pagamento. Si tratta di una barriera tecnologica che consente di bloccare a priori l’attivazione di qualunque abbonamento o servizio digitale a pagamento. Per attivarla è sufficiente chiamare il proprio operatore telefonico. Dopo l’attivazione non dovrete più preoccuparvi degli abbonamenti indesiderati. Uno strumento molto utile soprattutto per chi ha dei bambini.

Attenzione però: se ci sono alcuni servizi tramite sms a pagamento a cui siete interessati e che non volete bloccare (per esempio le comunicazioni dalla banca) dovete specificarlo al vostro operatore.

Addebiti indesiderati sullo smartphone: come disattivarli

Se vostro malgrado gli abbonamenti e addebiti sullo smartphone sono stati comunque attivati. Ecco come fare per disattivarli.

  • Per prima cosa controllate il vostro traffico telefonico e se ci sono cali sospetti o improvvisi. Purtroppo non tutti i servizi si attivano con sms di notifica, ma vi viene direttamente scalato il credito senza che sappiate di aver sottoscritto un abbonamento.
  • Se avete ricevuto un messaggio di attivazione del servizio, alle volte si può recedere inviando un sms per la disattivazione. Per esempio scrivendo “nome servizio” STOP (non sempre però è possibile)
  • In questo caso per disattivare il servizio occorre contattare il proprio gestore telefonico.
  • Inoltre alcuni operatori consentono ai propri clienti di recedere da abbonamenti e addebiti tramite il proprio profilo personale a cui si accede con l’app del gestore o sul portale web. In questo caso dal menu del proprio profilo cliente si dovranno selezionare le offerte o i servizi attivi, cercare quelli aggiuntivi, che non fanno parte del proprio piano tariffario o di altri servizi collegati al profilo utenti, e rimuoverli.
  • Infine, dovete chiedere al vostro operatore il rimborso dei soldi che vi sono stati sottratti dal vostro credito con abbonamenti e addebiti indesiderati.

Purtroppo il rischio di essere vittime di queste truffe è piuttosto comune. Infatti i banner e link truffaldini non compaiono solo su siti web sospetti. Appaiono anche su siti web solitamente sicuri. Questi servizi truffaldini, infatti, riescono ad inserirsi anche nei normali circuiti pubblicitari, come Google AdSense, e infettare i siti web affidabili che utilizzano la pubblicità inviata automaticamente da Google. Questa truffa si chiama malvertising e avviene alla stessa insaputa degli editori che pubblicano un sito web finanziandosi con gli annunci di Google AdSense.

Anche Universomamma come molti altri siti web e portali si mantiene con la pubblicità, ma può accadere che sul sito compaiano pubblicità poco serie o truffaldine che non abbiamo scelto noi e alle volte, purtroppo, sono frutto di speculazioni di aziende che utilizzano i principali circuiti pubblicitari.

Quello che possiamo dirvi è di fare sempre molta attenzione e non lasciare lo smartphone nelle mani dei vostri bambini senza un’adeguata sorveglianza. Non solo per evitare i servizi truffaldini, ma anche per la loro sicurezza.

Il sito web di Tecnosfera ha pubblicato un lungo elenco di servizi in abbonamento che si attivano in automatico (elenco a fondo pagine).

Vi ricordiamo infine il nostro articolo Smartphone e tablet minacciano gravemente la salute.

VIDEO: Come Disattivare Abbonamenti E Sms A Pagamento

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta