Addio al ciuccio entro il primo anno: i rischi spiegati dagli esperti

Alcuni consigli su quando e come aiutare i bambini a liberarsi del ciuccio, del biberon e altre cose.

Unimamme, magari vi state chiedendo qual è il momento giusto per procedere con alcune tappe fondamentali per l’autonomia dei vostri bambini.

Bambini: alcuni consigli per farli crescere bene

I medici dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma sono pronti per darvi alcuni consigli su come insegnare ai bambini a lasciare il ciuccio, il biberon, il passeggino.

In generale entro il primo anno di vita si può provare ad eliminare il ciuccio ed entro il secondo anno il biberon. Entro i primi 4 anni di vita si possono eliminare passeggino e pannolino.

Nello specifico:

Biberon: a partire dal 6° mese si può introdurre la tazza a becco morbido o incoraggiare il piccolo a bere dal bicchiere dei genitori, alcune mamme temono che questo cambio repentino possa condurre i bimbi a rifiutare il latte e per questo il passaggio potrebbe avvenire non prima dei 5-6 anni. Ricordate però che l’uso del biberon può causare carie precoci per le sostanze zuccherose contenute nelle bevande, quindi il biberon va lasciato entro i 24 mesi.

Passeggino: dai 24 mesi in su si può iniziare a limitare l’uso del passeggino.Non deve essere un distacco repentino ma graduale. In ogni caso entro i 4 anni il passeggino va rimesso in soffitta.

Pannolino: l’abbandono del pannolino avviene entro il 4° anno di età e con l’arrivo della bella stagione, per cui è più facile spogliarsi. I genitori devono spiegare ai figli quanto sia importante avvertirli quando stanno per fare pipì. Per facilitare le cose si può introdurre un riduttore nel water. Non iniziate lo spannolinamento in concomitanza con un evento importante, come la nascita di un fratello.

Ciuccio: il ciuccio calma il piccolo e lo aiuta a separarsi dalla figura materna. Un utilizzo eccessivo del ciuccio dopo i 24 mesi può avere conseguenze sullo sviluppo della dentatura, l’insorgenza di otiti, difficoltà nel linguaggio e nella trasmissione delle malattie infettive.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi consigli riportati sul nuovo numero di A scuola di Salute?

Li seguirete? Li trovate utili?

Non dimenticate comunque di approfondire le modalità con cui aiutare i bambini ad affrontare queste tappe di crescita.

Vi lasciamo con alcuni consigli sullo spannolinamento veloce.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta