L’adozione secondo il sistema giuridico italiano

L’adozione cosi come regolata e prevista nell’ordinamento giuridico italiano. Tipologie e differenze. Leggi di riferimento.

adozione

L’adozione è sempre stato un argomento molto dibattuto in Italia, soprattutto per le problematiche sottese, e la “burocrazia” che non ha mai aiutato gli aspiranti adottandi.

Ma qual’è il sistema normativo previsto nel nostro Paese? Quali le tipologie di adozione che l’ordinamento giuridico italiano prevede?

Secondo la legislazione italiana, l’adozione viene definita come un rapporto di filiazione giuridica che si instaura tra persone che non sono unite da vincoli di sangue. Ciò significa che tra la famiglia adottiva e l’adottato non vi sono legami di sangue, parentela.

Nell’ordinamento italiano si prevedono quattro tipologie differenti di adozione:

  1. l’adozione delle persone maggiori di età, disciplinata nel codice civile agli artt.291-314;
  2. l’adozione legittimante di minori in stato di abbandono, disciplinata dalla legge 184/1983 cosi definita Legge Adozioni, agli articoli 6-28;
  3. l’adozione in casi particolari, disciplinata agli articoli 44-57 della Legge 184/1983 ;
  4. l’affidamento dei minori.

In quest’ultimo caso, non vi è una vera e propria forma di adozione. L’affidamento è uno strumento utilizzato per risolvere situazioni in cui vi è un temporaneo stato di disagio familiare, in tal modo si cerca di evitare che il minore venga affidato ad istituti di assistenza.

Oltre alle forme che abbiamo appena esposto, si aggiunge l’adozione internazionale di minori, descritta altresì come adozione con effetto legittimante, che trova la sua disciplina nel titolo III della Legge 184/1984.

Infine, vi sono anche altre due forme:

  1. l’adozione internazionale delle persone maggiori di età;
  2. l’adozione internazionale di minori, cosiddetta non legittimante.

Queste trovano la loro disciplina nella Legge 218/1995, la quale descrive e regola non solo il momento costitutivo dell’adozione, ma anche i rapporti personali e patrimoniali che si instaurano tra la famiglia adottiva e l’adottato.

Come possiamo già notare, sebbene abbia cercato di descrivere i punti base di tale argomento, l’adozione non è un istituto semplice, essa si connota di mille sfaccettature e particolarità a seconda della tipologia che dovrà essere trattata.

Cercherò in prossimi post di descrivere le tipologie più importanti, al fine di poter garantire alla nostra mamma la conoscenza di uno degli argomenti più complessi del nostro sistema giuridico…perchè come ben sappiamo, la conoscenza è “potere”!

Firma: Carlotta Guglielman

Notizie Correlate

Commenta