Al mare con e senza figli: trova le differenze!

Ecco un ritratto simpatico di quella che è una tipica giornata a mare di una famiglia messa a confronto con una giornata a mare vissuta da persone senza figli.

famiglia a mare

Eccoci qui, le vacanze da scuola sono arrivate e da adesso in poi le spiagge saranno gremite da bambini felici e rumorosi che si divertono a giocare con i loro simili. Ma i genitori vivranno lo stesso divertimento?

Estate: tempo di mare

I tempi in cui si andava in spiaggia armati di un telo e magari di un buon libro da leggere sono ormai lontani, troppo lontani. E questo lo dice anche Jennifer, una simpatica blogger che ha provato a elencare le differenze tra le persone senza figli e quelle con a seguito i marmocchi.

Individuare chi è in compagnia di bimbi in spiaggia non è difficile, gli appartenenti a questo genere, infatti, sono facilmente riconoscibili anche se i bambini non sono proprio al loro fianco ma magari in acqua o altrove.

Partiamo con le differenze e mentre leggete provate a immaginarvi le scene in una ipotetica giornata al mare…

Le persone con i bimbi hanno un’infinità di cose inutili con loro

  • tavolette per il surf o il nuoto,,
  • cibo,
  • secchielli,
  • palette,
  • rastrelli,
  • formine di plastica,
  • borse frigo,
  • sedie,
  • teli da mare,
  • creme solari di vario genere,
  • ombrelloni e
  • un grande telo dove poggiare tutto.

Di contro le persone senza figli, invece, hanno

  • un asciugamano,
  • una sedia (se non affittano un lettino)
  • e una piccola borsa frigo.

Le persone con bambini hanno una borsa/contenitore piena di

  • succhi di frutta,
  • panini,
  • frutta,
  • snack
  • barrette di cereali,
  • acqua,
  • biscotti,
  • patatine,
  • cracker,
  • vasetti di yogurt,
  • e cibo cotto.

E tutto è messo al fresco.

Le persone senza figli hanno

  • birra,
  • acqua (se sono intelligenti)
  • e un panino.

Le persone con bambini sembrano esaurite già dal momento in cui arrivano in spiaggia. Sembra abbiano bisogno di un pisolino, di una flebo di caffè e magari di una degenza ospedaliera.

Le persone senza figli sono sempre rilassati e ben riposati.

Le persone con i bambini

  • allestiscono sedie sdraio e lettini per tutti ma magari nessuno ne userà una sola,
  • costruiscono castelli di sabbia,
  • inseguono i ragazzini,
  • calmano i bimbi dal pianto,
  • spalmano protezioni solari e doposole,
  • non riescono a trovare un solo minuto di riposo, devono sempre sorvegliare.

Le persone senza figli sono seduti o sdraiati, conversano, sorseggiando una birra, o semplicemente guardano le onde. Essi possono anche arrivare a chiudere gli occhi e fare un pisolino.

Quando le persone con bambini decidono che è ora di lasciare la spiaggia, di solito è perché i bambini piangono, litigano tra di loro, è finito il cibo o altre emergenze del genere e, per rimettere a posto tutte le cose inutili e inutilizzate portate in spiaggia impiegano ben 45 minuti. A raccolta ultimata gli stessi genitori avrebbero bisogno di un ricovero in ospedale…

Si dirigono alle loro macchine (spesso esageratamente grandi!) e buttano tutti gli armamenti nella parte posteriore. Fanno salire tutti i bambini a bordo e si dirigono a casa per rilassarsi. Si dirigono a casa e lì si dedicano ai bambini stanchi dopo una giornata a mare…i genitori con i figli si riposeranno solo quando i piccoli dormiranno nei loro lettini.

Le persone senza figli ripiegano le loro sedie, o raccolgono i loro teli dai lettini e si dirigono verso un bar. Consumano l’aperitivo e poi tornano a casa dove si rilassano con una bella doccia calda e dormiranno per almeno 14 ore…

Ecco, mi scappa una risata, ma isterica!  Perchè è vero, tutto vero!

Le persone con i bimbi non vanno mai in vacanza e, certe volte, le vacanze estive si trasformano in dei veri e propri tour de force…io, per esempio, a fine estate ho un’abbronzatura invidiabile sulla schiena mentre la pancia è praticamente dello stesso colore di inizio vacanze e questo perché nei rari casi di “riposo” (chiaramente si fa per dire) riesco solo a sedermi e mai a sdraiarmi…ma evviva i bambini!!!

 E voi unimamme, vi siete riconosciute in questa descrizione?

Vi lasciamo con 10 trucchi per andare in spiaggia coi figli.

 

 

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta