Alla ricerca della felicità: percorsi dedicati al benessere mentale delle donne

Migliorare la qualita’ della vita. E’ l’iniziativa del ‘Mese del Benessere Psicologico’, che il 10 ottobre darà la possibilità di usufruire di visite psicologiche gratuite negli ospedali.

Un mese dedicato alla donna, al fine di cercare di migliorare la qualità della vita attraverso seminari e incontri.

Succede ad ottobre, grazie ad un’iniziativa illuminata del Sipap (Societa’ italiana psicologia area professionale). E’ la stessa Società a far sapere che lo scopo dell’iniziativa è incentivare il benessere tramite incontri di gruppo aperti alla discussione dei temi più svariati:

  • relazione tra genitori e figli,
  • dipendenze di qualsiasi genere,
  • problematiche  legate alla crisi economica,
  • comportamento alimentare.

Nell’ambito del progetto, per tutto il mese di ottobre, sarà possibile richiedere un appuntamento, gratuito, con uno degli Psicologi Sipap presenti sul territorio.

Nella giornata del 10, invece, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (Onda) in collaborazione con la Società Italiana di Psichiatria, hanno proposto la prima edizione dell’iniziativa “Ospedali a Porte Aperte”, rivolta alle donne che soffrono di disturbi

  • psichici,
  • neurologici,
  • del comportamento.

Per l’occasione si apriranno le porte di oltre settanta ospedali su tutto il territorio nazionale, in concomitanza con la Giornata mondiale sulla salute mentale, e sarà possibile usufruire di visite ed esami gratuiti dedicati ai disturbi psichici femminili. Il fine è informare la popolazione circa  un tema che rappresenta uno dei più gravi problemi di salute pubblica: i disturbi mentali femminili.

Francesca Merzagora, Presidente Onda, ha spiegato come l’H-Open day sulla salute mentale al femminile sia un’iniziativa già sperimentata per altre patologie, in cui gli ospedali del Network Bollini Rosa, che vi aderiscono, mettono gratuitamente a disposizione della popolazione servizi per consentire alle donne, ma non solo, di poter esprimere i propri problemi.

Il numero unico nazionale, per avere informazioni, è 800.76.66.44 (numero verde), da telefoni cellulari 333-40.271.40.

Insomma, non approfittarne sarebbe un peccato…

Firma: Maria Laura Cruciani

Notizie Correlate

Commenta