Una foto per dire sì all’allattamento in pubblico: serve piu’ rispetto

Allattamento al seno in pubblico: la foto di un’artista israeliana ha riaperto la polemica sui sostenitori dell’allattamento fuori casa.

allattamento al seno in pubblico

Nonostante l’invito di Papa Francesco alle mamme di allattare pure in chiesa, c’è ancora molto pudore riguardo all’allattamento al seno in pubblico. E’ vero,  è un’attività naturale, però in molti continuano a provare fastidio – se non disgusto – nell’immagine di una donna che tira fuori il seno in un locale pubblico. L’ultimo episodio ho avuto l’occasione di leggerlo in prima persona su Facebook: una mamma si è lamentata per il fatto che in un prestigioso locale di una grande città l’hanno invitata ad allattare nel bagno. Ovviamente si sono scatenate delle polemiche, poiché per molte donne – vivendo appunto il gesto di allattare in maniera atavica –  è come se venisse chiesto loro di compiere un altro gesto altrettanto atavico come mangiare nei servizi igienici.

Lo testimonia bene una foto di una fotografa e mamma israeliana, Tamar Shugert, che ha vinto il premio “52Frames‘ “Make A Statement” photo challenge”: l’immagine ritrae la donna assieme al figlio di tre anni allattato in bagno e a fianco l’immagine del marito che sempre nello stesso ambiente cerca di inforcare un piatto di spaghetti. 

Allattamento al seno in pubblico: cosa ne pensate?

Già qualche tempo fa negli Stati Uniti era stata pensata una campagna intitolata “Quando l’allattamento chiama” (“When norture call“) in cui diverse madri vengono ritratte in un bagno pubblico, sottolineando quanto sia poco igienico farlo in un luogo in cui passano molte persone.

Tamar Shugert ha ribadito questo concetto aggiungendo come didascalia alla foto vincitrice: “Se non avete la volontà di mangiare il vostro pranzo in bagno, allora non aspettatevi che io faccia mangiare mio figlio qui!”. L’immagine – che ha vinto anche l’Audience Award – ha ricevuto più di 1000 “mi piace” su Facebook. La Shugert è di religione ebraica e vive a Tel Aviv una delle zone più integraliste che proibiscono alle donne di allattare in pubblico.

In moltissimi hanno apprezzato il suo messaggio, anche se la donna si è detta un po’ delusa per le critiche di chi le ha fatto notare che nella foto sta allattando coprendo il proprio bambino con una coperta: “Non mi sento a mio agio senza una copertura, ma questa è la mia opinione“. E ha ribadito: “Non dovrebbe essere chiesto alle donne di andare ad allattare in bagno. Io non lo farei se mi venisse chiesto“.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta