Allattamento al seno: perché può diminuire il latte?

Se il vostro flusso di latte è basso o si è ridotto potrebbero esserci diverse cause, dall’uso del biberon per integrare, al ciuccio per esempio.

allattamento al seno

Care Unimamme, purtroppo può succedere che durante l’allattamento al seno si verifichi una bassa produzione di latte.

Allattamento al seno: le cause di una bassa produzione

Le cause di questo fenomeno possono essere molteplici. Magari si tratta di qualcosa che non avevate preso in considerazione o sottovalutato. Ecco alcune situazioni in cui tutto ciò può accadere:

  • integrazione: l’allattamento è un processo di domanda e fornitura. Il quantitativo del latte rilasciato risponde alle esigenze del vostro bimbo. Ogni biberon di latte artificiale che il piccolo riceve segnala al vostro corpo di produrre meno latte
  • bottiglia: succhiare il latte dal biberon è molto facile per il neonato. Per questo abituandolo con questo metodo il bambino potrebbe avere difficoltà a succhiare dal seno
  • ciuccio: può influenzare il modo in cui il bambino si attacca al seno. Può anche ridurre, in modo significativo, la durata delle poppate del piccolo, influenzando così il vostro afflusso di latte
  • copricapezzoli: in alcuni casi possono essere utili. In altri possono anche interferire con la produzione di latte.
  • poppate pianificate: interferiscono con la combinazione della domanda e offerta di latte, anche dopo diversi mesi. Il consiglio è di allattare i bambini quando ne hanno bisogno
  • bambino assonnato: per alcune settimane i neonati possono risultare molto assonnati e chiedere poppate poco frequentemente e per brevi periodi. Finché il bambino non impara a poppare bene allattatelo ogni 2 ore e almeno ogni 4 a notte
  • fermare la durata delle poppate: arrestare le poppate del piccolo può influire in modo negativo sul ciclo di domanda e offerta
  • offrire solo un seno: va bene se la produzione di latte è ormai consolidata e il vostro piccolo guadagna peso. Se invece state cercando di aumentare la produzione di latte offrite prima uno e poi l’altro
  • salute o problemi anatomici del bambino: ittero o anchiloglossia (malformazione della cavità orale consistente nella eccessiva aderenza della lingua al pavimento della bocca) possono impedire al bambino di accedere al seno riducendo così la produzione di latte
  • la salute della madre: (anemia, ipotiroidismo, emorragia post parto, operazioni al seno, problemi ormonali, ecc…) o anche il fumo possono avere effetti sulla produzione di latte

Naturalmente noi vi auguriamo che vada tutto bene con il vostro piccolo, ma in caso aveste qualche problema noi di Universo Mamma speriamo che possiate trovare in quest’elenco una possibile motivazione, offrendovi all’occorrenza qualche suggerimento per affrontarli.

E voi unimamme avete mai pensato che la vostra fornitura di latte non fosse sufficiente per il vostro bambino? Come avete risolto questa delicata situazione?

Noi vi lasciamo con 5 cose sull’allattamento al seno conosciute dai bambini.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta