Madre 51enne vuole allattare la figlia fino a 10 anni

Cosa ne pensate dell’allattamento prolungato? Ci sono delle mamme che vogliono allattare il figlio per 10 anni!

Circa un anno fa sulla copertina del Time ci finì una giovane bionda donna californiana che si chiama Jamie Lynne Grumet. Chi è costei, direte voi? Ebbene, se il nome non vi dice nulla probabilmente vi dirà di più la copertina che abbiamo messo in questo articolo. Il titolo è abbastanza eloquente: “Sei mamma abbastanza?”.

L’articolo fa riferimento alle teorie del dr. William Sears, medico che nel 1992 ha scritto un libro intitolato “The Baby Book” che da più di 20 anni è diventato il punto di riferimento delle mamme in materia di

  • co-sleeping,
  • come vestire i propri figli
  • l’importanza dell’allattamento.

Time magazine riporta anche le foto di altre due mammeJessica Cary e sua figlia di tre anni e Dionna Ford con i suoi figli di 4 anni e 5 mesi. Tutte, come Jamie Lynn, allattano ancora (con lei c’è infatti il figlio di 3 anni).

Ora c’è un’altra madre che è a favore dell’allattamento (super) prolungato: si chiama Maha Al Mus, è australiana ed è una danzatrice del ventre professionista.La signora in questione sta ancora allattando la sua ultima figlia che ha 5 anni. Come riporta today.it, non ci pensa proprio a smettere: “Credo che l’allattamento prolungato aiuta a stimolare il sistema immunitario di mia figlia. Fino ad oggi si è ammalata raramente, inoltre è più calma e rilassata rispetto agli altri bambini”.

Voi, care unimamme, cosa ne pensate? No, perché io, come al solito, ho il sospetto che queste teorie applicate ai figli con la scusa di far loro del bene in realtà facciano esattamente l’opposto.

L’allattamento è un’avventura bellissima, ma anche complicata per una donna e renderla una specie di spettacolo esibizionistico non fa che peggiorare l’umore di chi per esempio non è riuscito ad allattare al seno.

Mi pongo una domanda: quanto effettivamente ricorrere al latte materno ad oltranza è un desiderio del bambino e quanto invece egoismo della madre?

I bimbi dai tre anni in poi, cioè l’età in cui cominciano ad andare all’asilo, sviluppano l’indipendenza dai genitori e allora quale migliore decisione se non quella di ritardarla con un meccanismo che li tiene ancora legati a sè?

Io allora che mia figlia non l’ho allattata al seno non sono abbastanza mamma?

E voi unimamme cosa ne pensate, visto che questa è stata anche la settimana dell’allattamento materno?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta