“Allattare al seno un bambino non è pornografia”: la protesta delle mamme-VIDEO

Mamme che allattano al seno girano un filmato per mostrare tutti i pregiudizi nei confronti di questa scelta.

allattamento al seno

Tante mamme vorrebbero allattare al seno e si impegnano, purtroppo non ottengono il sostegno che meritano e vengono addirittura ostacolate.

allattamento al seno: non bisogna mai vergognarsi

La mamma Megan Soto ha realizzato un video progetto The Shame of the nursing mother (la vergogna della mamma che allatta) per parlare dei giudizi e della vergogna che pesano sulle spalle delle donne che allattano.

Soto ha radunato 55 donne che hanno deciso di condividere la loro esperienza di mamme che sono state insultate per aver allattato al seno.

Viene quindi tracciato un parallelo tra il modo in cui le mamme che allattano vengono forzate a farlo nei bagni o in macchina per evitare gli sguardi riprovevoli degli estranei e come la sensazione di imbarazzo e fastidio tra amici e parenti può rendere l’allattamento ancora più difficile, persino tra le mura di casa.

Vediamo alcuni messaggi:

Mi sono nascosta nella stanza da letto per allattare mia figlia. Quando mio nipote ha cercato di entrare nella stanza mio fratello l’ha bloccato duramente dicendo: “non guardare, ti brucerà gli occhi”.

durante la gravidanza mio marito ha acconsentito a circoncidere i nostri ragazzi (onorando la mia discendenza ebrea), se questo avrebbe voluto dire saltare completamente l’allattamento al seno e usare solo la formula per nutrirli.

la mia azienda stava partecipando a una maratona cammina/ corri per la ricerca sul cancro al seno. Il mio bambino era affamato e io mi stavo sistemando il top per nutrirlo quando un collega ha preso una coperta e me l’ha messa addosso.

I miei suoceri ci stavano ospitando per il Giorno del Ringraziamento.

Mia zia ha detto a mio marito che se stavo pensando di partecipare alla cena non avrei dovuto allattare mio figlio in casa loro, intorno alla sua famiglia. Ha detto che lei sosteneva l’allattamento al seno ma che farlo davanti agli altri era come pornografia.

 

I miei genitori non hanno voluto incontrare mio figlio finché non ha avuto 7,5 mesi, perché si sono rifiutati di starci intorno mentre allattavo al seno.

La Soto ha commentato così: “spero che questo video inviti le persone ad essere più inclusive sia tra amici e parenti che tra estranei”.

Il filmato di Megan, in cui sono espresse le dimostrazioni di disprezzo nei confronti delle donne che allattano al seno sono state raccolte in un nel filmato pubblicato su Facebook e che ha ottenuto quasi 500 condivisioni.

Unimmame, a voi è mai capitato di subire questi atteggiamenti dalle persone che vi stavano intorno?

Avete provato a ribellarvi?

Noi vi lasciamo con la storia di una mamma che allatta al seno in pubblico e chiede di non essere giudicata.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta