Avere il seno piccolo o troppo grande riduce l’autostima e favorisce disturbi alimentari: una ricerca

Secondo una ricerca le ragazze con il seno o troppo piccolo o troppo grosso, o asimmetrico, dovrebbero essere assistite, e nei casi piu’ gravi, sottoporsi a un intervento chirurgico.

seno piccolo


Le teenagers con seno quasi inesistente o con al contrario un seno esageratamente grosso dovrebbero essere sottoposte ad intervento di chirurgia plastica, a carico del sistema sanitario, perché la dimensione del loro seno potrebbe influire gravemente sulla loro salute mentale. Questo, per lo meno, è quanto affermano gli studiosi del Boston’s Children’s Hospital che avrebbero anche scoperto che le ragazze con seni asimmetrici hanno forti problemi emotivi e bassa autostima rispetto a ragazze di pari età (stessi identici problemi riscontrati in ragazze che soffrono di macromastia, una condizione che causa un’anormale crescita del seno).

Seno troppo piccolo o troppo grosso: ecco perché bisogna intervenire

Il team che ha condotto la ricerca sostiene che un intervento medico precoce e tempestivo che includa:

  • controllo del peso
  • assistenza psicologica
  • eventualmente anche l’intervento chirurgico

Ciò potrebbe aiutare  infatti le giovani donne che hanno problemi con le misure del seno.

Lo studio ha portato ad analizzare 59 giovani ragazze di età compresa tra i 12 e 21 anni che avevano problemi di seno asimmetrico e in cui la differenza tra un seno e l’altro fosse almeno di una misura di reggiseno. Circa il 40% di queste ragazze aveva anche la patologia del seno tuberoso, una condizione che non permette il normale sviluppo del seno. Queste ragazze sono state sottoposte a test per capire il loro benessere psicologico e sociale e la loro qualità di vita.

Simili test sono stati poi condotti su ragazze senza asimmetria del seno e in ragazze affette da macromastia.

Ciò che è venuto fuori da questi test è che diversi aspetti della salute psicologica e mentale delle ragazze con seni asimmetrici o con macromastia segnalavano più di un problema rispetto a quelli effettuati su ragazze senza disfunzioni.

Inoltre avere il seno asimmetrico è stato anche associato a:

  • comportamenti border-line
  • problemi di socializzazione
  • disturbi alimentari.

Il medico a capo della ricerca, il Dott. Labow, sostiene che così come sono previste coperture del sistema sanitario per la chirurgia estetica a subito un intervento al seno a seguito di un tumore, dovrebbero essere previste misure simili per chi nasce con un’asimmetria del seno poiché le conseguenze psicologiche sono identiche.

Voi unimamme cosa ne pensate?

Fonte: DailyMail

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta