“Ti dò un bacio e passa tutto”: potrebbe non essere solo un detto

Una ricerca ha dimostrato che la saliva potrebbe aiutare le ferite a cicatrizzarsi prima. Vediamo come.

Quante volte dopo che un bambino è caduto se la ferita non è grave gli si dice: “Vieni che ti dò un bacino e tutto passa”. Se finora pensavamo che questo fosse solo una maniera fantasiosa e poetica tipica dell’infanzia, beh, potremmo anche sbagliarci.

Una ricerca ha infatti dimostrato che la saliva della mamma potrebbe davvero contenere delle molecole che hanno un potere guaritore. 

La saliva della mamma aiuta con le ferite

Una ricerca pubblicata on line sul FASEB Journal , riportata sul Sciencedaily, ha dimostrato che le ferite nella bocca guariscono più velocemente rispetto ad altri parti del corpo.

Gli scienziati hanno sempre pensato che la saliva potrebbe sostenere il processo di guarigione, ma la scienza finora non è stata precisa.

Il nuovo studio ha esamito gli effetti di un peptide nella saliva chiamato istatina-1  sull’angiogenesi, il processo cioè di sviluppo di nuovi vasi sanguigni a partire da altri già esistenti, che aiuta nell’opera di guarigione. 

I ricercatori hanno trovato che l’istatina-1 promuove oltre all’angiogenesi, anche l’adesione e la migrazione delle cellule.

Vicente A. Torres, Professore associato all’ Institute for Research in Dental Sciences e medico della facoltà di Odontoiatria del Cile, dice: “Crediamo che lo studio potrebbe aiutare nella realizzazione di approcci migliori per la guarigione di altre ferite oltre a quelle della bocca“.  La saliva contenuta nella bocca ha un potere molto importante nella guarigione.

I ricercatori continueranno il loro studio usando queste molecole per generare materiali e impianti utili a guarire da ferite.

Anche  Thoru Pederson, dottorando e capo redattore del FASEB Journal, aggiunge:“Il risulto chiaro di questo studio è che si apre una porta per un miglioramento terapeutico. Inoltre, fa pensare al possibile significato per gli animali, e spesso anche per i bambini, “di leccarsi le ferite“”

Insomma, care unimamme, non dobbiamo metterci a leccare le ferite come fanno appunto gli animali, ma sicuramente i baci a profusione possono essere un primo passo per la cicatrizzazione delle ferite.

E voi cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di che cosa bisogna fare nei primi 5 minuti – quelli fondamentali – dopo un incidente. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta