Bambina di 9 anni scrive una toccante lettera al suo insegnante

Spesso i bambini insegnano agli adulti come accettare il prossimo. E’ il caso di una bambina, che ha scritto una lettera al suo insegnante dopo che questi ha dichiarato di essere gay.

Care Unimamme, come pensate reagirebbero dei bambini alla notizia annunciataa lezione che il loro insegnante è gay?

Ebbena una bimba di appena 9 anni ha reagito scrivendo una lettera al suo insegnante omosessuale, subito dopoche l’insegnante aveva rivelato di esserlo durante una lezione sul bullismo omofobico.

Ecco cosa gli ha scritto…

L’accorata lettera di una bambina al suo insegnante gay

lettera

Traduzione…

Caro Sig. R…
Anche se sei gay, io penso che ti tratterò allo stesso modo di come ho fatto fino ad ora. Continuo a pensare a te allo stesso modo in cui ho pensato fino adesso. Sei un grande maestro e queste sono solo alcune delle parole è che userei per definirti: grande, meraviglioso, fantastico, brillante, incredibile e coraggioso.
Il motivo per cui dico che sei coraggioso, è perché hai condiviso un segreto personale, e questo è molto coraggioso.
Non devi sentirti spaventato perché so che tutti in classe la pensano allo stesso modo di come faccio io.
Da A…
Post scriptum: Sig. R…, siamo tutti orgogliosi di te.

L’insegnante che ha ricevuto la bellissima lettera, intervistato ha raccontato di essersi sempre preoccupato  del fatto di rivelare o meno agli alunni la sua sessualità. La scelta di dichiaralo è arrivata in coincidenza di una settimana di sensibilizzazione contro il bullismo a seguito di un episodio accaduto in classe.

Come tema della settimana dedicata al bullismo, l’insegnante aveva chiesto ai ragazzi in quanti avevano mai sentito pronunciare questa parola come un insulto. Il risultato è stato sbalorditivo… quasi tutti alzarono la mano.

Preso atto di questo, dopo un confronto con il direttore, è arrivata la decisione di far conoscere alla classe della sua sessualità.

 “Abbiamo concordato che avrei detto alla classe che sono gay in modo che sapessero di conoscere una persona omosessuale e, si spera, avrebbero capito e spiegato che quando la gente usa quella parola stanno parlando di “me”.”

La reazione è stata fantastica – racconta l’insegnante – dopo lo stupore iniziale iniziarono subito le domande per capire se avesse o meno un fidanzato ma, dopo un paio di minuti di curiosità, l’attenzione è ritornata alla lezione. La lettera arriva un paio di giorni più tardi , consegnata  proprio all’inizio della giornata scolastica.

Leggendola mi sono venute le lacrime agli occhi e mi ci è voluto un po ‘per calmarmi. Quando l’ho ringraziata ha semplicemente fatto spallucce e ripetuto qualcosa che uno dei ragazzi della classe aveva detto durante la lezione “E’ la tua vita”.  Poi è ritornata ai suoi compiti matematica.”

Per la classe è stata quindi una sorpresa, ma allo stesso tempo una cosa semplice da archiviare. Nessun giudizio, solo accettazione.

Ora, posso citare il mio fidanzato come fa qualsiasi altro insegnante del marito o la moglie e la mia classe mi conosce un po ‘meglio. Ho avuto un sacco di lettere e cartoline nel corso degli anni, ma questa so che la terrò per sempre.

Care Unimamme, questa storia non vi ha fatto ricordare la lettera del nonno alla figlia che aveva cacciato di casa il nipote perchè gay? A volte la nostra paura risiede nella proiezione del giudizio che gli altri possono avere di noi.

Voi cosa ne pensate di questa lettera? Come reagirebbero i vostri figli se sapessero che un loro insegnante è gay?

 

 

(fonte: pinknews)

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta