Mamma adottiva rifiuta la bambina perché nata con malformazioni facciali (FOTO)

L’incredibile storia di una bambina nata con una malattia genetica molto rara, rifiutata per il suo aspetto dalla mamma adottiva.

Care unimamme, la storia che vi raccontiamo oggi è una triste ma con un lieto fine.

Christina Fischer è una donna americana che non appena ha saputo di essere incinta ha capito di non poter tenere la bambina. La donna infatti aveva già avuto una bimba in passato e non progettava di averne altre.

Ha quindi pensato di dare in adozione la figliaChristinaFischer201602281195.

Bambina con una malattia genetica rara viene rifiutata dalla mamma adottiva

Christina viveva in un parcheggio per caravan e si definiva lei stessa praticamente “senza tetto”.

Sola, senza mezzi, questa mamma ha preferito non abortire e  dare in adozione la sua piccola. Christina ha quindi trovato un’agenzia che avrebbe fatto da intermediaria per trovare una coppia che si occupasse della sua piccola.

In poco tempo l’agenzia le ha trovato una famiglia, in Georgia, disposta ad accogliere sua figlia. Lei ha quindi iniziato a tenerli aggiornati sulla gravidanza e pensava che tutto procedesse bene.

Dai test prenatali non risultava infatti niente di anomalo.

“Mi hanno detto soltanto che le sue orecchie sembravano un po’ piccole” ha raccontato la donna.

ChristinaFischer201602281200In gennaio la mamma ha dato alla luce la piccola Abigail Lynn, ma c’è stato un imprevisto: la piccola è nata era affetta dalla Treacher Collins, una malattia genetica molto rara che colpisce le ossa e i tessuti del volto causando un sottosviluppo di alcune strutture facciali, mandibola e zigomi compresi.

ChristinaFischer201602281209Christina ha subito voluto bene alla neonata, ritenendo che fosse perfetta.

La madre adottiva, invece, la pensava diversamente.

“Ho lasciato che prendesse l’altro braccialetto nell’unità di cure intensive neonatali, ma è uscita piangendo e ha lasciato l’ospedale. Non li abbiamo più sentiti”.

Così Christina ha deciso di tenere la bambina dicendo “è un segno che lei era destinata ad essere mia. Ed ora, lei è il mio cuore“.

Abigail necessiterà probabilmente di impianti cocleari quando crescerà ma, poiché la sua malattia non impatta il cervello, dovrebbe avere un’infanzia normale.

Ci sono medici con la Treacher Collins, addirittura un modello” racconta Christina. “Potrà condurre una vita normale“.

Ora Christina non vive più nel camper, ma lei e la bambina vivono in un appartamento con 2 camere di un amico e sta lavorando in un fastfood per crescere la figlia.

Christina aggiunge che non dirà ad Abigail ciò che è successo, non le parlerà del rifiuto, e conclude così “si sono persi la più fantastica bambina del mondo“.

Christina è oggi riconoscente alla famiglia che non le ha portato via la figlia e ha voluto celebrare questo legame con un meraviglioso servizio fotografico della Oksana Peery.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa storia fortunatamente a lieto fine?

Cosa ne pensate del comportamento della mamma adottiva che ha rifiutato la bimba perché non perfetta?

ChristinaFischer201602281212

 

Noi vi lasciamo con 20 bellissime immagini di bambini che sono stati adottati dopo anni di attesa.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta