Bambini lottatori: in America il brutale sport delle Arti Marziali Miste conquista i più piccolini (video)

In America bambini piccolissimi lottano nelle gabbie a suon di calci e pugni.

Alcune storie lasciano particolarmente allibiti e fanno riflettere sulla responsabilità di essere genitori.

Un fotografo di nome Sebastian Montalvo ha voluto portare alla luce la pratica americana di far combattere nelle gabbie, come lottatori esperti, bambini e bambine di 5-6 anni.

In pratica si arriva a stimare che almeno 3 milioni di piccoli americani vengano incitati da genitori ambiziosi a darsela di santa ragione, ovvero utilizzando calci e pugni, senza protezioni per la testa e con guanti di poco più di un pollice di spessore.

Una pratica, denominata MMA (arti marziali miste) che, solo a sentirla, dovrebbe risultare barbara e nefanda, ma che a quanto pare spopola in America.

Come accennavamo Montalvo ha realizzato un servizio fotografico su questo brutale sport, cercando di conferire un volto ai protagonisti che scendono in campo per poi tornarsene a casa pesti e piangenti per aver perso la sfida o essersi fatti male.

  •  Kristopher Arrey: 7 anni, soprannominato The Arm Collector (collezionista di braccia)
  • Mason Bramlette: 7 anni, detto The Beast (la bestia)

Come testimoniato dalle immagini di Montalvo, questi incontri sono ben lontani dall’essere sicuri, dal momento che spesso si verificano incidenti come commozioni cerebrali, che come tutti sanno possono portare anche a gravi conseguenze. Senza contare i danni al collo e alle altre articolazioni.

Se da una parte noi ci indignamo, c’è anche chi sostiene la positività di un simile sport. Alcuni infatti sono pronti a giurare che le arti marziali miste praticate da dei bambini li aiutino a:

  • sviluppare l’autodisciplina
  • sviluppare il fair play
  • mantenersi in forma scongiurando il pericolo di obesità.

A quanto pare nessuno, in America, pare rendersi conto della gravità di quello che sta accadendo, solo qualche pediatra come Lisa Thornton intervistata durante la trasmissione Good Morning America afferma troppo timidamente che: “questo è uno sport pericoloso dal punto di vista fisico”.

Questo è uno dei diversi video che si trovano su youtube:

E voi cosa ne pensate? Incitereste i vostri figli a praticare una disciplina simile?

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta