Bambini, tutti a cavallo per ridurre lo stress

Una ricerca stabilisce che i bambini che hanno contatti coi cavalli sono meno stressati.

Ormai sappiamo che l’interazione tra ragazzi e animali può aiutare i primi a superare momenti di difficoltà e ad aiutarli in caso di disabilità grazie alla pet therapy, ora uno studio condotto presso la  Washington State University rileva che i ragazzi che lavorano coi cavalli sono meno stressati.

A essere oggetto di interesse di questa ricerca, in modo particolare, sono stati gli ormoni dello stress nei bambini.

Patricia Pendry, psicologa che lavora presso l’università che si è occupata dell’indagine, ha riferito che questi ormoni possono essere campionati piuttosto facilmente e in modo non invasivo.

La ricerca è stata dunque avviata tramite un programma di equitazione terapeutica, conosciuta come PATH (Palouse Area Terapeutica Horsemanship) su:

  • 130 bambini
  • per la durata di 2 anni
  • ogni settimana i ragazzi prescelti sono rimasti nel fienile per 90 minuti, imparando a conoscere il comportamento del cavallo, la cura e l’interazione con questo animale

In seguito i bambini hanno provveduto a:

  • fornire 6 campioni di saliva per 2 giorni prima e dopo il contatto con i cavalli

 

Ed ecco quello che hanno scoperto i ricercatori:

  • i bambini che avevano partecipato al programma coi cavalli avevano livelli di cortisolo significativamente inferiori a quelli che erano ancora in attesa di partecipare al programma.

Naturalmente questa è un’ottima notizia, perché, proprio come sostiene la dottoressa Pendry, avvalora una volta di più l’importanza dell‘ippoterapia.

Inoltre grazie a questa scoperta si potranno suggerire nuovi ed alternativi programmi dopo scuola.

La relazione con gli animali, l’abbiamo già sottolineato diverse volte, è molto importante per i nostri figli, non dovremmo sottovalutarne mai i benefici.

E i vostri piccoli, care unimamme, hanno mai provato l’equitazione?

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta