Bambini viziati? Ecco come rimediare

Il vostro bimbo è viziato? Vediamo meglio come fare per riconoscerlo

Vostro figlio è viziato?

Prima di rispondere alla domanda dovremmo ragionare intorno ai significati delle parole.

Qual è la sottile linea che separa il concedere qualcosa ai propri figli dal lasciare che atteggiamenti sbagliati compensino quanto noi non siamo in grado di fare per educarli?

Va subito messo in chiaro che viziare non vuol dire :

  • coltivare il vostro rapporto con vostro figlio
  • dedicargli tempo e amore
  • mandargli il messaggio che può contare su di voi per soddisfare i propri bisogni

Per “viziare” intendiamo invece il fatto che i genitori tendano a ricreare per il bambino un territorio e un tipo di rapporto in cui al piccolo viene concessa qualsiasi cosa voglia nel momento in cui la chiede e con questo comportamento favorire in lui la percezione che avrà quanto chiede in modo facile ed immediato.

Questo coincide con il fornire al bambino una scorretta percezione della realtà, laddove, appunto, nella vita reale tutto ciò non avviene quasi mai.

E’ molto importante infatti per i genitori

  • non cercare di essere iperprotettivi nei confronti dei figli
  • non cercare di tenerli  a tutti i costi al riparo dai dispiaceri della vita  e dalle difficoltà perché facendo ciò non insegnerete loro a lottare per quello di cui hanno bisogno.

Molto spesso accade che i genitori non si rendano conto di star viziando il loro bambini perché è evidente che quello che muove soprattutto un papà e una mamma è il desiderio di rendere felici i propri bimbi, tuttavia bisogna di pensare a cosa è più giusto per loro a lungo termine.

In generale quello di cui hanno bisogno è la vostra attenzione e l’ imparare a riprendersi senza tragedie quando viene loro negato qualcosa o quando ricevono delle delusioni.

Questo è impossibile impararlo dai giocattoli o dagli oggetti di cui un bambino può essere circondato, questo dovrete proprio insegnarglielo voi!

 

Firma: Gioia Salvatori

Notizie Correlate

Commenta