Bambino col cancro multato dalla scuola per “assenza ingiustificata”

Quando si parla di malattia, e di cancro, di uno studente quale deve essere la priorità per la scuola: l’istruzione o la salute?

bimbo malato di cancro con famiglia


Unimamme, voi cosa pensereste di una scuola che multa una famiglia che ha fatto saltare la scuola a un bimbo malato di cancro?

Eppure si tratta di una storia vera e riguarda ben 2 istituti inglesi: la Brook House Juniors e la Westfielf Secondary School, che hanno stabilito una multa di 60 sterline per la famiglia di Max e Lily Davies.

Craig e Sarah, i genitori dei piccoli, volevano solo approfittare della generosità dell’associazione Amys’ Retreat, un ente di beneficenza che aiuta le famiglie con bimbi con il cancro a trovare momenti di svago e fare una gita presso il Center Parcs in Nottingamshire.

A essere malato infatti è il piccolo Max, affetto dal linfoma di non Hodkin, una neoplasia maligna del tessuto linfatico, che gli è stato diagnosticato nel marzo scorso e, fortunatamente, sembra essere in remissione.

I genitori di Max non pensavano assolutamente di assistere a una simile reazione da parte della scuola dei figli, in teoria, infatti, ai bambini, è concesso un solo viaggio di cui Max aveva già usufruito per andare in Lapponia.

Sarebbe bastato un po’ di buon senso per capire che in questo caso non si tratta di una situazione ordinaria” ha riferito la mamma Sarah.

I due istituti scolastici hanno risposto ribadendo la necessità che i bambini vadano a scuola per beneficiare dell’istruzione loro impartita.

Unimamme, purtroppo sappiamo che il cancro dei bambini è più diffuso di quanto immaginiamo, voi come avreste reagito a questa presa di posizione della scuola? Cosa viene prima: l’istruzione o la salute? Non pensate che la priorità in questo caso dovrebbe essere la stessa anche per le istituzioni scolastiche?

Dite la vostra se vi va.

 

 

 

 

Fonte: Huffington Post.it

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta