Biberon al bisfenolo: interviene la Comunità Europea e meno male!

Biberon al bisfenolo: uno studio americano ne dimostra la tossicità.

Biberon su sfondo bianco

La sicurezza, soprattutto per quello che riguarda i bambini, è molto importante e sempre di più diventa fondamentale per le mamme essere informate su come evitare il più possibile che i bimbi non vengano a contatto con sostanze tossiche.

Per questo motivo i consumatori devono essere messi al corrente di quali sostanze siano presenti nei cibi, ma anche di quali siano le sostanze dannose per l’organismo umano anche per quello che riguarda gli oggetti di uso comune.

Preoccupa nell’ultimo periodo lo studio effettuato dall’ Università della California  pubblicato sulla rivista di ricerca scientifica dell’Accademia delle Scienza degli Stati Uniti, che ha dimostrato che una delle sostanze utilizzate per la fabbricazione dei biberon ha delle proprietà altamente tossiche anche a basso dosaggio.

La sostanza in questione è il bisfenolo A, una sostanza utilizzata per produrre oggetti in plastica.

L’Unione Europea già da alcuni anni aveva avviato degli studi sulla tossicità del bisfenolo, vietandone l’uso soprattutto per la produzione di biberon. Tuttavia il bisfenolo viene utilizzato in generale anche per la produzione di contenitori alimentari.

Lo studio americano dimostra, a seguito di una ricerca effettuata sugli esemplari femminili delle scimmie che, quante siano venute a contatto con tale sostanza, hanno riportato danni agli organi della riproduzione, andando incontro ad episodi di aborto spontaneo ed a malformazioni di tipo congenito.

A quanto pare il bisfenolo, a causa dell’ instabilità del legame chimico tra le molecole che lo compongono, tende a diffondersi all’interno della sostanza che è presente all’interno del biberon o contenitore, con conseguenze sul corpo dei bambini ma anche degli adulti che possono venire in contatto con questa sostanza.

Una minaccia per i bimbi quindi, che per fortuna è stata scongiurata dal divieto di produzione ulteriore di biberon contenenti questa sostanza, e quindi una nuova maggiore tutela per la nostra salute e per quella dei più piccoli.

Firma: Gioia Salvatori

Notizie Correlate

Commenta