Bimba di 5 anni, colpita dal cancro, realizza il suo sogno di diventare una pop-star

Addy, dopo aver sconfitto il tumore per il quale le avevano dato pochi giorni di vita, realizza il suo sogno grazie a Make A Wish.

 

addy

Addy è una bambina di solo 4 anni alla quale il destino ha riservato una brutta sorpresa, è il 2013 e i medici le diagnosticano un male incurabile dandole pochi giorni di vita.

Inizia il suo calvario durante il quale si sottopone a

  • 28 settimane di chemioterapia,
  • 8 sedute di radiazione
  • e ben 3 interventi chirurgici.

A farle compagnia e ad aiutarla a superare i momenti più difficili ci pensano la musica e il canto, suoi fedeli compagni di viaggio. Contro ogni aspettativa, Addy sconfigge il tumore. Ce l’ha fatta!

Grazie a un’associazione che realizza i sogni dei bambini gravemente malati, e di cui vi avevamo già parlato quando vi abbiamo raccontato la storia di Batkid, che si chiama Make-A-Wish, Addy esprime il suo desiderio: diventare una star musicale con tanto di video nel quale canta e balla.

E il sogno si realizza! Addy gira il suo primo video musicale nel quale canta “Roar” (ruggito) di Katy Perry, la sua cantante preferita.

addy popstar

Nel videoclip, proprio come quelli veri, si vede che all’inizio Addy canta nella sua cameretta ricca di peluche e in mano invece del microfono impugna una spazzola mentre il vento le scompiglia i capelli e poi scende da una limousine nera con in testa una parrucca viola mostrando la sua forza sul palco come i grandi artisti, proprio come il suo idolo Katy Perry.

Il ritornello della canzone scelta dalla nostra piccola eroina dice “Perché io sono una campionessa e tu mi sentirai ruggire. Più forte, più forte di un leone” è diventato il suo leitmotiv e, a quanto pare, sembra sia da sprone anche per altri bambini che, come lei, lottano contro il male del secolo.

Questa è una di quelle storie di cui vorremmo fossero pieni i rotocalchi, quelle notizie positive che ci incoraggiano a combattere e che ci fanno comprendere quanto sia inutile lamentarsi di stupidaggini. Ancora una volta l’esempio ci viene da un bambino e allora cerchiamo di fare più attenzione ai loro comportamenti e alla loro forza di reagire anche nelle situazioni più difficili.

E va anche riconosciuto la grande forza di questa associazione, MAke a Wish, che consentendo ai bambini di continuare a sognare funzoina sicuramente meglio di qualsiasi terapia o medicina!

E ora ammiriamo questa piccola popstar alle prese con il suo primo video.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta