Bimbi sani e meno aborti: il segreto sono le nausee mattutine!

Uno studio dimostra che le mamme con nausee mattutine avranno bimbi più sani e avranno meno possibilità di subire aborti spontanei e altri problemi.

sintomi nausee

 

Care unimamme forse vi sarà capitato, quando aspettavate i vostri frugoletti, di soffrire di nausee mattutine. A ripensarci magari non vorreste attraversare nuovamente quella fase, ma uno studio promosso da un’università di Toronto potrebbe farvi cambiare idea: le nausee infatti fanno bene al bambino.

La ricerca ha dimostrato che le mamme che soffrono di questi sintomi correrebbero un minor rischio di aborti spontanei e avrebbero figli più sani.

Le nausee sono molto diffuse nelle donne incinte, tanto che ne risente addirittura l’85% delle mamme, con sintomi che vanno da lievi a più gravi. Secondo i ricercatori che a determinare i disturbi sia un ormone rilasciato dalla placenta.

Nausee e figli sani: quale rapporto

Gli scienziati dell’Hospital for Sick Children di Toronto riunito dati proveniente da altri studi separati condotti in 5 diversi paesi tra il 1992 e il 2012. Ecco come hanno lavorato:

  • sono state considerate circa 85 mila donne in gravidanza
  • sono state esaminate le associazioni tra nausee e tassi di aborto spontaneo, bimbi prematuri, peso alla nascita, anomalie del bimbo

Nausee e bambini sani: risultati

Si è scoperto che il rischio di aborto è 3 volte maggiore nelle donne che non soffrono di nausee e vomito. L’effetto benefico delle nausee inoltre riguardava in modo particolare le donne sopra i 35 anni. Questi sintomi quindi:

  • ridurrebbero il rischio di avere bimbi sottopeso
  • avere nascite pre termine di 6,4% in percentuale rispetto ai 9,4% delle donne che non hanno nausee
  • il rischio di anomalie alla nascita diminuirebbe del 30%

Addirittura questi bambini hanno registrato punteggi maggiori nei testi dell’IQ, nelle prove di linguaggio e di comportamento.

E voi unimamme avete avuto questi problemi o magari li state vivendo proprio ora? Speriamo che questo studio vi aiuti ad affrontarle meglio.

(Fonte: The Wall Street Journal)

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta