Bimbi sicuri 24 ore su 24: cosa sapere sui giochi

Anche il momento più atteso per i nostri bambini, il gioco, può nascondere dei pericoli: ecco cosa è necessario sapere per la loro sicurezza dai 0 ai 5 anni.

Bimbo sorridente gioca con giochi colorati

Il momento del gioco è uno spazio-tempo magico per i nostri bambini e per noi. Per lasciarli crescere e sorridere in tranquillità è però importante seguire alcune regole.

Dalla guida di Bambini sicuri 24 ore su 24

, vediamo insieme cosa sapere per giocare in tranquillità.

 

Etichette ed avvertenze

State attenti sempre ad osservare questi fattori:

  • leggere sempre con attenzione le etichette e le avvertenze;
  • la conformità del gioco  alle norme europee, indicata dal marchio ‘CE’, è obbligatoria in tutti i Paesi dell’Unione, ed è importante verificarne la presenza prima dell’acquisto;
  • verificare la presenza del nome e l’indirizzo del fabbricante o dell’importatore, perché è vostro diritto poterlo contattare in caso di problemi;
  • accertatevi poi che le istruzioni siano in lingua italiana e comprensibili, dal momento che sarete voi a dover insegnare al bimbo come usare il giocattolo in modo sicuro;
  • è importante, nella scelta del giocattolo, tenere in considerazione la fascia d’età indicata sulla confezione: ciò che è sicuro per una determinata età, a volte è pericoloso per un’altra;
  • esistono giochi pensati per adattarsi a diverse fasi della crescita del bambino: usateli seguendo scrupolosamente le indicazioni riportate sulle istruzioni.
  • evitate che il bimbo giochi senza la vostra supervisione con i giocattoli dei fratelli o degli amici più grandi.

 

Dimensioni del gioco

E’ utile ricordare sempre che:

  • i bambini piccoli fanno conoscenza con gli oggetti anche attraverso la bocca;
  • è importante non farli giocare con cose troppo piccole perchè potrebbero ingoiarle e soffocare;
  • nella scelta del giocattolo verificate l’età d’utilizzo consigliata dal produttore in modo da offrire al bambino giochi composti da elementi sufficientemente grandi da non essere ingeriti;
  • nella scelta di un giocattolo per un bambino sotto i tre anni verificate che il gioco non contenga piccole parti che si possono staccare facilmente e che potrebbero essere messe in bocca , ad esempio gli occhietti in plastica di un peluche o le ruote di una automobilina;
  • tenete presente che i giocattoli prodotti dalle migliori marche subiscono una serie di scrupolose verifiche tra cui il test disicurezza delle dimensioni che prevede che le componenti del giocattolo non debbano entrare nel cilindretto di provadiametro 31 mm; profondità max 57 mm – che simula le dimensioni della trachea del bambino;
  • attenzione anche a tutti gli oggetti di piccole dimensioni come biglie, palline, monete, noccioline ecc… presenti in casa.

 

Forme e materiali

Ecco a cosa porre attenzione:

  • evitate giocattoli con spigoli e parti taglienti e appuntite,che peraltro non rispondono alle normative europee e quelli che presentano fessure dove il bambino può infilare le dita;
  • verificate la resistenza dei materiali sollecitando le parti più deboli del giocattolo, controllando che non cedano lasciando evidenti parti affilate o taglienti;
  • nel caso di rottura anche parziale, eliminate il giocattolo che potrebbe diventare pericoloso;
  • accertatevi che le batterie o gli ingranaggi non siano accessibili al bambino;
  • i giocattoli devono essere realizzati con materiali (tessuti o plastiche) e coloranti che non contengono sostanze nocive;
  • le cuciture devono essere resistenti per evitare che il bambino possa facilmente strapparle con i dentini;
  • evitate che il bimbo giochi con oggetti taglienti o acuminati come coltelli, forbici, tagliacarte, cacciavite, mezzaluna, chiodi, aghi, spille e puntine da disegno.

 

E quando si va fuori a giocare?

Ecco le accortezze da seguire, ad esempio ad un parco giochi o in giardino:

  • verificate che scivoli e altalene siano correttamente installati su terreni non duri o abrasivi, che siano ben fissati e stabili, che abbiano forme arrotondate (attenzione a viti, bulloni, spigoli vivi e superfici taglienti) e che siano strutturati in modo che il bambino non possa rimanervi intrappolato;
  • insegnate ai bambini a non attorcigliare le altalene o a camminare davanti ad altalene in movimento.
  • fate attenzione alle superfici in metallo molto calde, potrebbero causare ustioni;
  • collocate i giochi da giardino ad almeno 1,8 m da recinzioni o pareti;
  • riponete sempre gli attrezzi da giardino in luoghi inaccessibili al bambino;
  • tenete i bambini lontani mentre utilizzate un taglia-erba;
  • ricordate che alcune piante da giardino sono tossiche se ingerite o toccate;
  • attenzione a piscine e serbatoi d’acqua.

 

Biciclette e pattini

Ecco a cosa porre attenzione prima di farli andare in giro:

  • fino a 12 mesi di età è preferibile non trasportare i bambini sulle biciclette degli adulti, sono più sicuri gli appositi rimorchi;
  • dopo l’anno di età è possibile utilizzare il seggiolino, preferibilmente montato sul retro della bicicletta,con schienale alto, imbracatura di sicurezza e con adeguate protezioni per le gambe;
  • è indispensabile far sempre indossare il caschetto al bimbo (ricordate che il modo migliore per convincere il bambino ad usare il caschetto è dargli il buon esempio: indossatelo anche voi!);
  • se il vostro bambino è abbastanza grande da utilizzare la bicicletta, fategli sempre indossare il caschetto di sicurezza e non fatelo andare su strade pubbliche fino a 8 anni di età;
  • togliete le rotelle solo quando avrà sufficiente coordinazione ed equilibrio (circa 5 anni);
  • anche per i pattini e monopattini è indispensabile l’uso del caschetto e delle speciali protezioni.

 

Ecco fatto! E dopo tanta teoria … via con la pratica: giocate con loro più spesso che potete, e vi accorgerete alla fine di aver imparato e ricevuto molto più di quanto abbiate insegnato e dato… Questa è proprio una delle magie più belle sul gioco e sui nostri bambini, non credete anche voi?

.

Firma: Claudia Lauricella

Notizie Correlate

Commenta