Capodanno 2014: tutti insieme in famiglia

Vediamo come hanno deciso di festeggiare l’arrivo del nuovo anno i nostri figli.

Per queste festività Skuola.net, che è un sito nato nel 2000 da un’idea di tre liceali romani di creare un sito fatto da studenti per studenti, dove poter reperire tutto ciò di cui si ha bisogno nelle scuole italiane e che oggi vanta migliaia di visualizzazioni, ha fatto un’indagine fra gli studenti circa i loro programmi per i festeggiamenti della notte del 31 dicembre.

La risposta è stata davvero sorprendente: la stragrande maggioranza dei partecipanti ha risposto che trascorrerà l’ultimo giorno dell’anno in famiglia. Pochi saranno i ragazzi in piazza o in discoteca poiché sembra che quest’anno la tendenza sia all’insegna della tradizione e degli affetti familiari.

Il 43,4% ha scelto di vivere queste feste con genitori e parenti e attendere con loro lo scoccare della mezzanotte, fare il classico cenone di fine anno con cotechino e lenticchie, giocare a tombola e a Mercante in fiera e brindare all’arrivo del 2014, poiché le feste natalizie, capodanno incluso, capitano solo una volta all’anno ed è giusto condividerle con gli affetti più cari. Dopo la mezzanotte si potrà:

  • poi scendere in Piazza con gli amici e brindare al nuovo anno dandogli il benvenuto,
  • oppure si potrà andare in discoteca a fare quattro salti,
  • o ancora, ritrovarsi con gli amici in qualche casa per giocare tutti insieme aspettando l’alba.

L’importante è aver atteso l’arrivo del nuovo anno insieme a mamma e a papà e a tutti gli affetti più cari.

Un’altra buona percentuale, quasi il 22%, ha risposto che trascorrerà Capodanno in casa senza genitori ma con gli amici, approfittando di una “casa libera dai sapiens”. Abitazione nella quale non incorrere in pericoli, godersi i veri amici e condividere la gioia di preparare tutto insieme: dagli addobbi al cenone.

I più grandi, invece, preferiscono spendere qualche euro in più ed approfittare dell’ultimo giorno dell’anno per scatenarsi in discoteca con gli amici più cari, questa la risposta di quasi il 10% degli intervistati.

Bravi i ragazzi e bravi i genitori che riescono a trasmettere questi valori in loro. Buon anno a tutti!

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta