Carnevale è in arrivo, ecco il vademecum sulla sicurezza dei Pediatri e del Ministero della Salute

Cerchiamo di seguire quanto consigliato dal Ministero della Salute per evitare incidenti durante i festeggiamenti del Carnevale.

Carnevale

Sta arrivando il Carnevale e spesso sottovalutiamo i pericoli in cui potremmo incorrere, prendendo tutto con troppa superficialità. Considerando che è molto amato dai bambini il Ministero della Salute esorta i genitori a renderlo quanto più sicuro possibile, pubblicando un opuscolo consultabile sul sito del loro dicastero.

Tante sono le insidie che si nascondo dietro i costumi e i gadget venduti per rendere tutto più colorato e rumoroso.

Ma quali i pericoli? Eccone una prima lista dei rischi e di come evitarli:

  • per quanto riguarda i costumi il pericolo principale è l’alta infiammabilità poiché, spesso, sono in materiale sintetico
  • per le maschere, invece, l’insidia è nascosta nella presenza di sostanze tossiche (flatati) che possono soffocare i bambini in seguito a reazioni chimiche
  • per i colori da utilizzare per truccarsi bisogna comprare colori anallergici e testati, specifici per bambini se si vogliono evitare abrasioni, ustioni o anche semplici reazioni allergiche
  • stessa cosa dicasi per i gadgets da utilizzare, meglio limitarci ai coriandoli e alle stelle filanti da lanciare rigorosamente in aria e non ad altezza viso.

Ogni anno, in occasione del Carnevale, vengono sequestrati tantissimi prodotti non conformi a quanto richiesto dalla comunità europea. Per esempio sono stati ritirati dal commercio cappelli e accessori contenenti parti metalliche taglienti e pericolose, bombolette di stelle filanti altamente infiammabili, accessori con pezzi facilmente staccabili. La maggior parte di questi oggetti non conformi è di origine cinese. La prima cosa da tenere in considerazione riguarda la loro origine: evitare il MADE IN CHINA, dove, purtroppo, non vengono utilizzati gli standards di sicurezza.

Cerchiamo dunque di seguire quanto indicato dal Ministero della salute e godiamoci il Carnevale con allegria, ma anche con sicurezza e attenzione.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta