I sintomi più strani in gravidanza, come i sogni “peccaminosi”

Vi sono mai capitati dei sintomi strani in gravidanza? Una mamma ha descritto i suoi, vediamo se vi riconoscete.

citomegalovirus

Aspettare un bambino è certamente un momento particolare nella vita di una donna e per questo può capitare che ci siano dei sintomi strani in gravidanza. Non per tutte infatti l’attesa deve essere uguale e quello che si prova magari è davvero particolare. A parte le nausee e le voglie, quali possono essere quelle avvisaglie che ci fanno capire che si è decisamente una futura mamma?

Sintomi strani in gravidanza: i più singolari 

Sarah Cotrell, una mamma statunitense, ha stilato la sua personale classifica. Vediamo in quante si riconosceranno:

  • Sogni peccaminosi: è vero che la gravidanza porta a fare dei sogni erotici più spesso di quanto si faccia nella vita “normale”; se il desiderio aumenta e non ci sono controindicazioni, vostro marito non potrà che esserne contento.
  • I piedi crescono a dismisura: in gravidanza il piede cambia e diventa più grande, a dirlo è la scienza. Questo perché il peso del pancione ovviamente si sposta alle estremità e quindi i piedi in qualche modo si schiacciano per permettere di distribuire meglio il nuovo corpo. A me dopo la nascita di Paola è cresciuto il piede di un numero.
  • Il naso cola in continuazione: anche a voi capita di sentirvi come se aveste sempre il raffreddore? Secondo Sarah è perché il cervello di una donna chiede all’utero e alla cervice di non essere gli unici posti super lubrificati in preparazione alla nascita del bambino. Tutto il corpo ne ha esperienza e questo significa che anche il naso cola per mesi.
  • Mangiare come se la vita dipendesse da questo: mi ricordo che quando aspettavo Vittoria – non appena smesso di vomitare – ho cominciato a pensare al cibo già alle 8 di mattina. Mi venivano delle voglie irresistibili, come quella della pasta al pomodoro che in genere evito come la peste.
  • Ti viene da vomitare solo a sentire nominare un cibo: a me è successo con la secondogenita. Bastava solo l’idea di un determinato cibo che in quel momento mi dava la nausea per andare dritta in bagno.
  • Avere sempre l’idea di pulire: questa è la fase del terzo trimestre chiamata “sindrome del nido”, quando una donna pulisce come se non ci fosse un domani. In realtà questo accade anche durante la gravidanza tutta. Ricordo che l’armadio non è mai stato tanto in ordine.
  • Mettersi a piangere quando le ragazze parlano delle loro mestruazioni: rimpiangere il ciclo addirittura? Nel mio caso no, essere senza ciclo è stata una delle cose più belle della gravidanza.
  • Compaiono sulla pelle dei fastidiosi fibromi penduli: si tratta di un bizzarro effetto della cascata di ormoni che attraversano il corpo di una madre. Possono comparire sulla faccia, sul collo sotto le ascelle o all’inguine. Non fanno male e si possono rimuovere facilmente con il laser ma possono essere antiestetici.
  • Le articolazioni sono molto allentate: questo succede perché la relaxina e l’ossitocina creano un allentamento delle membrane mucose delle ossa visto che la cervice deve essere flessibile. Si tratta del motivo per il quale molte donne incinte sono limitate in certi movimenti anche se sono in perfetta forma.

E voi unimamme cosa è capitato? Avete avuto dei sintomi strani in gravidanza?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta