Bufale: come insegnare ai figli a riconoscerle e a difendere la verità

7 consigli per aiutare i figli a scovare le “bufale” dalle notizie vere.

verità

A volte i bambini mentono per diverse motivazioni e dovrebbe essere compito dei genitori insegnare loro il valore dell’onestà.

Come insegnare ai figli l’importanza della verità: 7 consigli

Una mamma giornalista, Jessica Smock, con un master in Scienze politiche, ex docente, si è resa conto di leggere e diffondere, inconsapevolemente, notizie false. Capita a tutti ad esempio di vedere una foto su Facebook con indicata una frase di un politico, ad esempio, e di condividerla. Ma chi si occupa di verificarne la veridicità? Nessuno, o quasi.

Questa mamma si è quindi posta il problema delle conseguenze di questo comportamento, che colpisce una buona parte delle persone, soprattutto in relazione ai figli, che possono pensare che dire bugie è ok. Ecco quindi che le bufale possono essere prese dai genitori per spiegare ai figli l’importanza delle notizie vere e i danni che quelle false possono fare alla società.

Vediamo allora alcuni suggerimenti che questa mamma ha consiviso su su The Stir per trasmettere ai figli il concetto di onestà, in relazione proprio alle notizie sui media:

  • cominciate presto ad avere conversazioni su argomenti forti: le ricerche dimostrano che quando i bambini hanno conversazioni e dibattiti con gli adulti su argomenti forti come politica e religione migliorano nel pensiero complesso e nel distinguere tra buona e cattiva informazione
  • non mentite: non mentite ai vostri bambini, perché anche la più piccola frottola, come chiedere ai piccoli di dire a un parente che non siete in casa può sminuire il messaggio che essere onesti sia la cosa migliore. Inoltre quando parlate di problemi politici non esagerate riferendovi ai politici che non apprezzate come “criminali”.
  • insegnate ai bambini che non è sufficiente leggere le notizie, è necessario verificarle: spiegate ai bambini più grandi che sono frequenti notizie inventate ad hoc, e che esistono siti che possono aiutare a verificare se una notizia o un meme siano accurati.
  • siate voi stessi un modello nel diffondere informazioni in modo responsabile: non diffondete storie che non provengono da media rispettabili. E’ sempre buona cosa leggere diverse fonti sulla stessa notizia, soprattutto se particolarmente strana o forte.
  • insegnate ai bambini l’importanza della stampa libera e dell’eroico lavoro di alcuni giornalisti: il ruolo della stampa come cane da guardia è fondamentale per le fondamenta della democrazia.
  • sostenete la qualità del giornalismo: identificate le fonti di cui vi fidate. In modo particolare contate sulle organizzazioni che svolgono giornalismo investigativo, tenete giornali e riviste di qualità vicino a voi e leggetele con i vostri bambini

Unimamme, cosa ne pensate dei suggerimenti di questa mamma?

Noi vi lasciamo con una ricerca che dimostra che dire bugie è sinonimo di intelligenza.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta