Computer vision syndrome: la sindrome di chi fa un uso eccessivo del pc (video)

Alcuni semplici consigli e la regola del “20-20-20” possono preservarci dallo sviluppare la ormai diffusa Sindrome da computer vision.

donna di fronte al pc con mani si tocca il vispo in segno di stanchezza

Al giorno d’oggi, sia noi adulti che i ragazzi siamo abituati ad usare spesso il PC, per lavoro, studio e svago.

Lo facciamo in genere per diverse ore al giorno senza però adottare quei necessari accorgimenti che ci proteggono dai fastidi e problemi causati da una eccessiva esposizione.

Chi trascorre più di due ore davanti allo schermo di un computer ha molte possibilità di accusare i sintomi di quella che viene definita la Computer Vision Syndrome :

  • secchezza oculare
  • affaticamento degli occhi
  • mal di testa
  • mal di schiena.

Per limitare questi fastidi che possono diventare anche acuti, è necessario seguire la regola del 20-20-20:

  • ogni 20 minuti
  • per una durata di almeno 20 secondi
  • focalizzare gli occhi a 20 piedi di distanza, per dirla in centimetri…guardare un punto a circa 6 metri di distanza dallo schermo di lavoro.

Altri consigli super utili: 

  • ogni due ore prendete almeno 15 minuti di pausa
  • posizionate il monitor ad una distanza di almeno 50 centimetri da voi
  • tenete una buona postura durante la vostra permanenza davanti al pc

Non ci crederete, ma oggi ben il  70% degli utilizzatori assidui di personal computer soffre di questa sindrome.

Guardate i dati di questo video, in cui un simpatico redattore di un noto giornale on line argomenta i punti che via abbiamo appena sintetizzato:

 

 

Ricordiamoci di questi semplici accorgimenti e preserviamo il nostro benessere minacciato dall’uso eccessivo di questo ormai fondamentale strumento di lavoro e non solo!

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta