Cosa rende un uomo sensuale: il fisico scolpito o l’atteggiamento?

Non bisogna essere modelli che fanno del proprio fisico un lavoro per essere sensuali. Una campagna di intimo (maschile) lo dimostra.

Certo, i testimonial delle grandi marche sono quasi sempre i David Beckham o i Cristiano Ronaldo che possono vantare una percentuale di grasso corporeo che si avvicina al nulla, addominali scolpiti e pettorali definiti.

Chi non ammira un fisico così?

Sia uomini che donne si fermano ad ammirare una tale dedizione al proprio corpo unita alle loro proporzioni leonardesche. Di sicuro fanno vendere biancheria intima.

Ma allora cosa possiamo dire dell’uomo qualunque quando indossa quegli stessi capi? Devono trovare grandi motivazioni per perdere peso?

uomo comune in mutande

Una campagna pubblicitaria lanciata da The Sun ha provato a fare il verso ai grandi modelli mettendo al loro posto il Mario Rossi qualunque. Il risultato come potete vedere è davvero sorprendente: l’uomo qualunque è sexy. Ebbene sì. E non grazie ai suoi addominali scolpiti, ma grazie al suo atteggiamento. Avere fiducia in se stessi, presentarsi per quello che si è senza timori è altrettanto seducente.

Senza poi contare che somigliano alle persone della vita reale. Quante unimamme incontrano Cristiano Ronaldo dal panettiere? Può essere un modello reale di sensualità? O non più sensuale un uomo che dice “io ci sono, esisto davvero”? Una persona che si può incontrare al tavolo di un ristorante vicino al nostro, alla porta accanto, con cui pagare le bollette e portare in giro il cane.

uomo comune in mutande

Non tutti possono permettersi quel lavoro a tempo pieno che richiede un corpo di un modello e l’uomo qualunque anche se non comparirà spesso nelle pubblicità, sui cartelloni, in video, sappia che può prendersi una rivincita: anche lui ha una sensualità innata.

E voi unimamme, siete d’accordo con questa campagna pro uomo comune? Cosa ne pensate dei messaggi delle pubblicità?

Firma: Stefano

Notizie Correlate

Commenta