Dieci motivi per cui essere affettuosi fa bene

Le coccole dovranno diventare una sana abitudine della nostra vita: ecco i motivi per cui fa bene farle e riceverle.

genitori fanno le coccole al bambino

Tutte le persone, indipendentemente dall’età e dal sesso hanno bisogno di coccole.

Coccole e carezze, baci e abbracci ma anche sorrisi e sguardi che scaldano il cuore sono gli elementi che rendono una persona felice e soddisfatta. Senza coccole si è infelici, sia da adulti che da bambini.

Toccare la mano del proprio compagno, ricevere l’abbraccio della mamma o di un amico è l’elemento fondante della nostra esistenza. La mancanza di coccole, infatti, provoca spesso:

  • ansia
  • insicurezza
  • disturbi dello sviluppo.

L’amore e l’affetto sono vitali sia per il neonato che per l’adulto. Due genitori affettuosi che si coccolano anche davanti ai figli cresceranno dei bambini che, in futuro, saranno degli adulti sani ed equilibrati.

Le carezze, gli abbracci e tutte le forme di affettuosità, infatti, rispondono al bisogno innato di sentirsi:

  • riconosciuti
  • apprezzati
  • protetti
  • sostenuti
  • amati

A spiegare i motivi per cui essere affettuosi fa bene alla salute è la psicologa Brunella Gasperini che ha stilato una lista di dieci motivazioni per cui dare e ricevere coccole sarebbe un toccasana per le persone che sarebbero così:

  • felici
  • soddisfatte
  • equilibrate.

Le coccole, le carezze, le tenerezze rendono la vita meno triste, meno stressante, più felice e tranquilla. Sono diversi, dunque, i motivi per incrementare la buona abitudine di farsi le coccole:

  • il cervello ha bisogno di coccole e contatto fisico per ridurre il senso di ansia e paura e per donare all’organismo una sensazione di calma
  • le affettuosità fisiche rinsaldano il rapporto di coppia e il legame tra con il partner
  • ricevere gesti affettuosi aumenta la risposta immunitaria aiutandoci a difenderci dalle malattie
  • toccare ed essere toccati ci fa sentire amati e apprezzati provocando effetti positivi sul benessere psicofisico
  • essere teneri e affettuosi in modo spontaneo ci rende più attendibili agli occhi degli altri
  • essere affettuosi verso il proprio partner significa che si è soddisfatti della propria vita di coppia
  • l’affetto fa bene all’umore e al benessere in generale. Le coccole ricevute durante la primissima infanzia determinano la stabilità emotiva dell’adulto
  • le coccole stimolano lo sviluppo cerebrale e la sua maturazione
  • abbracci, baci e carezze abbassano il livello di stress
  • i gesti affettuosi si curano anche le sofferenze fisiche

Tutto ciò non significa cominciare a dispensare baci e abbracci a destra e a sinistra. Ogni affettuosità deve essere adatta all’età e al tipo di relazione.

Tuttavia, d’ora in avanti non abbiate timore: baciate, coccolate e abbracciate il vostro compagno, il vostro bambino e tutte le persone a cui volete bene.

Con le coccole ritorniamo un po’ bambini e ci ricordiamo quanto è straordinario riceverle, e anche quanto diventa importante coccolare chi ci sta intorno.

E allora, coccoliamoci sempre!

 

 

 

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta