Dimenticare un bimbo o un mazzo di chiavi…non è la stessa cosa!

Recentemente è facile vedere le chiavi dimenticate nei quadri dei motorini parcheggiati…le persone sono sempre più distratte! Ma possibile che ci si disttragga a tal punto da “dimenticarsi” del figlio in macchina… Spero solo non mi capiti mai!

Un argomento che sta molto a cuore ai genitori, e che ogni estate puntualmente si ripresenta in eclatanti tragedie dalle quali nessuno, badate nessuno, è al riparo, è l’abbandono, per distrazione, del bambino in auto.

Questi piccini, che di solito durante un qualsiasi viaggio, lungo o corto che sia, si appisolano e non fanno più percepire la propria presenza, vengono dimenticati in automobile, la maggior parte delle volte sotto il sole, senza nemmeno un rivolo di finestrino aperto per far entrare un pochino di vitale aria. I passanti a volte si accorgono altre volte no, distratti come sono anche loro. E la tragedia fa in fretta a consumarsi. Una tragedia sciocca, inconcepibile, e tuttavia così facile da compiersi.

Ciò spinge a riflettere:

  • conduciamo davvero una vita così meccanica e svolgiamo un lavoro davvero così alienante da farci dimenticare tutto ciò che ci sta intorno?
  • abbiamo davvero la testa così piena di pensieri e preoccupazioni che ci distraggono da quella che dovrebbe essere la preoccupazione più importante?

Ciò è molto grave e, non per fare una critica  spocchiosa ai costumi della nostra società, ma la meccanizzazione dei processi del nostro cervello deriva dalla meccanizzazione data da tutta la tecnologia che da qualche anno accompagna la nostra vita. Telefoni cellulari, smartphones, computer, televisori ci rendono sempre più soli e sempre più prede delle nostre ansie e frustrazioni.

Il consiglio è di spegnere almeno per qualche ora qualsiasi ausilio tecnologico, prendere i vostri affetti e uscire. Ma non per chiudersi in un supermercato. Andate a fare una passeggiata, a mangiare un gelato, che tanto fa piacere in queste serate estive. Parlate. Parlate delle vostre paure, dei vostri problemi, non lasciateli sopire dentro il vostro cuore. Chi vi ama saprà ascoltarvi. E la gravità del problema si ridimensionerà. Giocate coi vostri bimbi, hanno bisogno di sentire il vostro amore.

Ultimamente ho visto molte chiavi dimenticate nei quadri dei motorini parcheggiati. Un mazzo di chiavi può capitare, un bambino, vostro figlio, no!

 

 

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta