I bimbi figli di divorziati hanno il 28% di possibilità di avere l’asma

Secondo una ricerca compiuta su 92 mila bambini i piccoli i cui genitori divorziano hanno più probabilità di sviluppare l’asma.

asma

 

 

Il divorzio dei genitori è un momento molto traumatico per i bambini, pur con tutte le accortezze e il sostegno del mondo, è inevitabile che i piccoli risentano dello stress vissuto in famiglia.

Divorzio e salute dei bambini: esiste un legame?

Di recente però, una ricerca ha scoperto come questa situazione possa essere correlata allo sviluppo dell’asma nei bambini.

Il Regno Unito, per esempio, ha uno dei tassi più elevati per quanto riguarda i sintomi di asma infantile in tutto il mondo. 1 bambino su 11, nel Regno Unito, presenta questa patologia, una delle condizioni a lungo termine più diffuse durante l‘infanzia.

Secondo lo studio pubblicato sulla rivista medica Annals of Allergy, i bambini che affrontano il divorzio dei genitori sono a più alto rischio per quanto riguarda:

  • alcol
  • droghe
  • violenza

Dover avere a che fare con una qualsiasi situazione avversa durante l’infanzia fa registrare un aumento del 28% delle probabilità in più di sviluppare l’asma.

Divorzio e asma: quale relazione

Per condurre le ricerche sono stati utilizzati i dati del National Survey of Children’s Hospital. Sono stati intervistati:

  • i genitori di 92 mila bambini
  • l’età era compresa tra infanzia e adolescenza (17 anni)
  • lo scopo era appunto quello di esplorare la relazione tra periodi difficili in casa e l’asma

Di tutti i bambini del campione il 31% dei piccoli era stato sottoposto a un fattore di stress, la maggior parte al divorzio dei genitori.

“Siamo rimasti sorpresi nell’osservare che tra i bambini che erano stati sottoposti a 5 o più elementi il 25% soffriva d’asma, contrariamente al 12% dei piccoli con questa patologia e con nessun problema in famiglia” hanno dichiarato i ricercatori sul Daily Mail.

Oltre alla violenza domestica ai genitori è stato chiesto se i bambini vivessero con qualcuno che avesse problemi di:

  • alcol
  • droga
  • problemi mentali come depressioni e tentativi di suicidio

Altre condizioni sfavorevoli erano quelle di essere a contatto con persone che avessero trascorso del tempo in prigione, che avessero divorziato o con un solo genitore perché l’altro è morto.

Ed ecco il risultato:

  • 2/3 dei bambini non hanno riportato di avere avuto esperienze difficili
  • il 17% ne ha segnalata una
  • il 4%: 3 esperienze difficili
  • 1 su 100 ne ha avute 5 o di più

L’asma è una fastidiosa condizione che colpisce le vie respiratorie, quando una persone che ne soffre entra in contatto con qualcosa che irrita le vie respiratorie queste si contraggono e diventano più strette.

Il rivestimento si infiamma e si gonfia causando i problemi di respirazione (che secondo alcuni si possono combattere piantando più alberi).

Oltre al tradizionale pericolo del fumo, anche una famiglia disfunzionale o problemi in famiglia possono provocare conseguenze nella salute dei bambini.

Unimamme voi concordate con questi risultati?

 

 

 

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta