L’ossitocina sarà la nuova arma per combattere i dolori

Uno studio ha scoperto un nuovo, incredibile utilizzo dell’ossitocina, definita l'”ormone dell’amore”.

ossitocinaL’ossitocina ha un ruolo molto importante per le donne sia durante il travaglio sia durante i momenti successivi al parto, ma un recente studio ne ha individuato nuove, incredibili proprietà.

Ossitocina: la nuova cura per i dolori?

La ricerca, realizzata in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cni) di Milano e scienziati proveniente da diverse nazioni, è stata pubblicata su Neuron e ha evidenziato che l’ossitocina è coinvolta anche nella percezione del dolore infiammatorio.

“La nostra ricerca ha permesso per la prima volta di identificare i neuroni responsabili del rilascio di ossitocina da cui dipende la regolazione della percezione del dolore a livello del midollo spinale”, queste le parole di Nice Chini dell’In-Cnr e dell’Irccs Istituto Clinico Humanitas.

I ricercatori hanno rilevato che nei modelli sperimentali si tratta di circa 30 neuroni situati nell’ipotalamo dal quale inviano i loro prolungamenti fino alle sezioni più lontane del midollo spinale. Qui rilasciano l’ormone regolando gli imput dolorifici delle aree periferiche del corpo.

Ma c’è anche di più: i neuroni ipotalamici provocano il rilascio nel sangue, attraverso un circuito collaterale.

Ad alleviare il dolore infatti contribuisce anche l’ossitocina rilasciata a livello ematico che si lega a recettori neuronali presenti nei gangli spinali.

“L’azione dolorifica è quindi duplice, sia a livello midollare sia a livello dei neuroni gangliali”, come riportato su Le Scienze.

La scienziata Bice Chini ha specificato come sono stati ottenuti questi risultati. “Mediante l’inserimento di sottilissime fibre ottiche è stato possibile stimolare solo i 30 neuroni identificati e studiare così gli effetti analgesici legati al loro rilascio di ossitocina”.

La Cini però ci tiene a rimarcare che si tratta di uno studio compiuto su alcuni tipi di dolore, in modo particolare quello infiammatorio. In queste malattie, di tipo infiammatorio, si potrà utilizzare l’ossitocina come analgesico.

Unimamme, voi eravate al corrente di questi ulteriori effetti dell’ossitocina?

Noi vi lasciamo con un articolo su come vari ormoni, tra cui anche l’ossitocina, aiutino la mamma durante il travaglio.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta