“E’ la migliore”: donna incinta al 9 mese di gravidanza viene assunta

Nessuna discriminazione per Martina, una donna incinta al 9 mese, che al ritorno dalla maternità avrà un nuovo lavoro, perché è stata assunta.

Una storia davvero speciale, talmente tanto da finire sui giornali.

Purtroppo siamo troppo abituati a pensare che quando una donna resta incinta è molto probabile che abbia delle ripercussioni anche sul lavoro: o viene demansionata o nei casi peggiori è costretta a scegliere tra famiglia e carriera perché le viene negato il part time.

Per questo non dovrebbe dare notizia e invece la fa, la storia di Martina e del suo capo particolarmente illuminato: non dovrebbe farla perché in un mondo ideale dovrebbe essere la prassi che una donna – indipendentemente dalla sua maternità – possa lavorare senza sentirsi in colpa e che soprattutto una donna mamma o futura mamma non sia un inconveniente da rimpiazzare appena si può, ma una risorsa.

Donna incinta assunta al 9 mese di gravidanza: “Non ci credo!”

Martina sta per partorire a giorni la sua secondogenita e invece di non tenerla neanche in considerazione, proprio per il fatto che è incinta, i due titolari di un’azienda di web design, “The Creative Wave”, Samuele Schiavon e Stefano Serena hanno deciso di assumerla. Tra 5 mesi ci sarà un nuovo lavoro ad attenderla.

Schiavon ha spiegato il perché hanno scelto di puntare su di lei: “Licenziarono mia moglie incinta, non sarò come loro, ha detto a Il Corriere della Sera; anche il socio Stefano Serena ha ribadito: “E’ la migliore, non ho dubbi, e voglio investire su di lei: aspetteremo.“.

Schiavon racconta cosa è accaduto alla moglie: “Ho vissuto e capito le difficoltà di mia moglie: aveva un tempo determinato e quando ha comunicato che aspettava un bambino è stata lasciata a casa. Sul piano lavorativo la maternità è quasi una condanna. Assurdo. E in ogni caso non volevo essere io a tenere comportamenti di questo tipo. Specialmente con Martina. Di fronte al valore della persona non ho avuto dubbi. Perché non aspettarla qualche mese se penso che investire su di lei sia la strada giusta?”

Martina appunto partorirà a giorni ed è la prima a non credere di essere stata assunta: “Avevo avvisato che ero al settimo mese, la loro proposta era interessante, ma immaginavo che l’opportunità sarebbe sfumata“. E invece qualcuno che ancora crede nelle capacità e non solo esiste ancora.

A tutti voi che pensate che una donna incinta sia solo un inutile fardello, prendete esempio: perché una lavoratrice non smette di esserlo solo per il fatto di avere figli.

Considerate che forse avete perso delle grandi occasioni non assumendo una risorsa valida magari per lasciare il posto ad un uomo meno competente.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta