“A tutti i papà là fuori”: la lettera di una ragazza che ha appena perso il suo

La toccante lettera di una ragazza che ha perso il padre.

Care unimamme, perdere un genitore è doloroso. Un padre o una madre sono punti di riferimento unici, e i loro insegnamenti e la loro “impronta” ci accompagnerà per tutta la vita.

Una ragazza di 26 anni, dopo soli 7 giorni dalla morte del padre, ha voluto scrivere e diffondere un messaggio sull’essere padre e sull’essere figlia.

“A tutti i papà là fuori”: la commovente lettera di una ragazza che ha da poco perso il padre

Prima della lettera questa ragazza di nome Penny ha scritto una nota in cui spiega chi è, come è morto il suo papà e i motivi che l’hanno spinta a scrivere questa lettera, come si legge su Inspiremore:

NOTA: Ho 26 anni e mio papà è morto improvvisamente per un attacco cardiaco il 15 febbraio del 2017. Ha lasciato 3 bambini e una moglie che sta lottando contro il cancro. Nonostante ciò, stiamo BENE perché lui è stato un padre fantastico. Voglio condividere alcune cose con altri papà là fuori così che i loro bambini possano provare la pace e l’amore che ho io, nonostante l’improvvisa dipartita di mio padre da questa terra.”

Ecco la lettera tradotta per voi:

Cari papà

Dite ai vostri bambini che li amate. Ogni giorno. Anche quando potrebbero non “piacervi”.

Dite loro quanto siete orgogliosi dei loro traguardi. Ogni giorno. Anche quando potrebbero non averne raggiunti COSI’ tanti.

Abbracciateli. Baciateli.

Allenate le loro squadre. Almeno una volta. Se non siete un allenatore, fatevi vedere ad ogni singola partita, gara di ortografia, incontri genitori-insegnanti. Il tempo è il più grande regalo che potete fare alla vostra famiglia, anche quando il lavoro sembra più importante. Ve lo assicuro, non lo è.

Usate un amore forte. Il vostro compito non è quello di rendere felici i vostri bambini ogni minuti di ogni giorno. Il vostro compito è di insegnare loro il bene e il male, impostare standard elevati per ciò che devono raggiungere, e forse infondere in loro un po’ di paura. La paura è una cosa buona. Ve lo assicuro.

Amate vostra moglie apertamente. Abbracciatela. Baciatela. Ditele che l’amate davanti ai vostri bambini. Potrebbero essere “schifati” ma alla fine del giorno saranno felici di vedere che i loro genitori sono innamorati e che il loro padre rispetta e cura la loro madre. Questo è importante.

San Valentino non è solo per vostra moglie. Scrivete ai vostri figli un biglietto, fate loro un piccolo pensiero. Loro ricorderanno sempre di essere il San Valentino dei loro padri.

Non abbiate paura di mostrare ai vostri figli che siete umani. Loro vogliono sapere della vostra infanzia, delle vostre esperienze, la vostra posizione sui fatti attuali, e anche ascoltare i vostri scherzi non buoni. Per far sentire i vostri bambini vicino a voi, devono sentire che vi conoscono davvero. Quindi, andate avanti e fate cadere il muro. Condividete le cose.

Fate progetti per il futuro. Se finanziariamente potete, pianificate di pagare il college e il matrimonio e altri eventi della vita. I soldi non sono “tutto”, ma è un atto di amore sacrificare i VOSTRI acquisti per migliorare il futuro dei vostri bambini. Date un buon esempio risparmiando.

Non prendetevi troppo sul serio.

Pianificate le vacanze di famiglia. Sia che sia il Grand Canyon, le Hawaii o una tenda in giardino – portate i vostri bambini da qualche parte speciale. Custodiranno sempre questi ricordi.

Un giorno i vostri bambini diventeranno “adulti”. Ma avranno ancora tanto bisogno di voi. Non dimenticatelo.

Curate la vostra salute. Fate check-up. Ascoltate il vostro corpo se sentite qualcosa di sbagliato. La maggior parte degli uomini evitano il dottore come la lebbra ma prendete sul serio la vostra salute. Altri dipendono da voi.

Date ad ognuno il rispetto e la gentilezza che meritano. I vostri bambini noteranno che  trattate allo stesso modo il postino, la signora che vi tagli i capelli, e il vostro migliore amico.

Dite ai vostri bambini, dal momento in cui possono camminare, che il mondo è loro e li aspetta. Ricordategli che con il duro lavoro, e con un pizzico di fortuna, possono realizzare qualsiasi cosa si mettono in testa.

Nella vita, tutti cercano il loro “scopo” e vogliono sapere come lasciare un segno nel mondo. Come padre, puoi essere un eroe, un confidente, un consigliere, e un amico. Il peso del tuo impatto può  non  attecchire, ma ti dico ora che un buon padre è stata la cosa migliore che sia mai successa nella mia vita

Non mancate l’opportunità di lasciare il vostro segno.”

E voi unimamme, che ne pensate di questa lettera? La condividerete per farla arrivare a più papà possibile?

Vi lasciamo con una lettera, questa volta di un padre, lasciata alla figlia.

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta