Egitto: in manette in sala parto e dà alla luce una bimba

Ragazza egiziana ammanettata su una barella dopo aver partorito, un’immagine di una violenza assurda e ingiusta.

Dahab Abdel Hamid in barella con le manette

Queste foto stanno facendo il giro del mondo e suscitano rabbia e sdegno!

Ritraggono infatti una ragazza, di soli 19 anni, su una barella con le manette ai polsi. Il suo nome è Dahab Abdel Hamid

ed ha 19 anni. Nelle foto si vede anche una bimba, la figlia appena partorita, con taglio cesareo, in un ospedale al Cairo.

Ha le manette perchè arrestata durante una manifestazione dei pro-Morsi, i sostenitori del deposto presidente, al Cairo.

Alla figlia è stato dato il nome Horreya, che in arabo significa Libertà.

Secondo quanto riportato, le autorità egiziane, oltre ad averla fatta partorire in questa maniera inumana, non le hanno concesso alcun periodo di convalescenza con la figlia, ma l’hanno ricondotta in cella dopo appena due giorni.

E ciò senza che ci sia ancora stato nessun processo e nessuna condanna.

Che cosa costava lasciare alla madre e alla figlia maggiore tempo? Dove sarebbe potuta andare, pur volendo, appena operata?

Assurdo, non ci sono altre parole! Solo parolacce…(scusate!)

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta