Esami da effettuare in gravidanza: primo trimestre

Esami da effettuare nel primo trimestre, quali quelli a pagamento.

Quando siete in gravidanza potete stare certe che una cosa non mancherà mai durante i  nove mesi di gestazione: un bel prelievo di sangue al mese.

Donna incinta sottoposta a prelievo di sanguePerciò, care amiche a cui fa impressione il liquido ematico, consolatevi pensando che ad un risveglio a digiuno e una puntura nel braccio, corrisponde una bella colazione con brioche (che magari vi dovrete scordare nel terzo trimestre per evitare il diabete gestazionale… ;))  e cappuccino.

Ma quali sono gli esami da eseguire in gravidanza? Cominciamo con il primo trimestre: non tutti sono esenti per il Servizio Sanitario Nazionale, per cui quelli che bisogna pagare sono evidenziati in blu (fonte sito del Ministero della Salute). 

Entro la 13esima settimana (terzo mese): 

  • EMOCROMO: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND. DERIV., F. L. H
  • GRUPPO SANGUIGNO ABO e Rh (D)
  • ASPARTATO AMINOTRANSFERASI (AST) (GOT)
  • ALANINA AMINOTRANSFERASI (ALT) (GPT)
  • VIRUS ROSOLIA ANTICORPI: in caso di IgG negative, entro la 17ª settimana
  • TOXOPLASMA ANTICORPI (E.I.A.): se si è immuni (in caso di IgG negative) si devono ripetere ogni 40-45 giorni fino al parto. Si tratta degli esami che verificano la presenza o meno degli anticorpi alla toxoplasmosi, una malattia che se contratta in gravidanza può essere molto pericolosa per il feto. Si può trasmettere con le feci dei gatti, per cui se ne possedete uno, evitate di cambiargli la lettiera.
  • TREPONEMA PALLIDUM ANTICORPI
  • TREPONEMA PALLIDUM ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA
  • VIRUS IMMUNODEF. ACQUISITA [HIV 1-2] ANTICORPI
  • GLUCOSIO
  • URINE ESAME CHIMICO FISICO E MICROSCOPICO
  • ECOGRAFIA OSTETRICA: la prima ecografia si esegue di solita tra la sesta e l’ottava settimana (prima l’embrione è troppo piccolo) e si tratta di un’ecografia \: con una piccola piccola sonda si entra nell’utero per verificare che l’embrione abbia attecchito e che soprattutto si senta il battito cardiaco.
  • Test di Coombs indiretto
  • PT PTT
  • HCV HbsAg
  • Citomegalovirus IgG- IgM
  • Creatininemia
  • HSV1-HSV2
  • TSH FT3 FT4
  • Visita cardiologica con ECG
  • Pap test (se non effettuato da tre anni)
  • Traslucenza nucale tra l’11esima e la 13esima settimana di gestazione.

Ora però non scoraggiatevi per il numero di esami da fare! Vedrete che l’avventura passerà in fretta, e in men che non si dica avrete il vostro frugoletto tra le braccia! 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta