L’infertilità femminile inspiegata verso una diagnosi

Alcuni ricercatori hanno indagato come il microbioma possa influenza la fertilità delle donne.

infertilità femminile

Il microbioma è un elemento molto importante per la salute dei bambini, ma non solo. Un recente studio ha trovato un legame con l’infertilità femminile idiopatica, ossia senza causa.

Infertilità femminile: uno studio

L’equilibrio del microbioma vaginale è fondamentale per la fertilità femminile. La sua alterazione causa processi patogeni come la vaginosi batterica e l’aumento di rischi di infezioni sessuali.

I ricercatori dell’’IRCCS Burlo Garofalo -Università degli Studi di Trieste hanno dimostrato che nelle donne infertili senza causa sussiste un disequilibrio tra specie batteriche colonizzatrici della mucosa vaginale che mantengono lo stato fisiologico e dunque la salute riproduttiva delle donne.

L’abbondanza di specie di lactobacilli come:

  • L. iners,
  • L. crispatus e
  • L. gasseri

differenziava le donne infertili senza causa da quelle infertili con causa nota e da quelle fertili.

Più nello specifico le specie  L. iners e L. crispatus erano rappresentate dalle donne infertili senza causa, mentre si poteva osservare una colonizzazione di L. gasseri.

In questo contesto microbiotico si aumenta la suscettibilità all’invasione e alla colonizzazione di batteri come Atopobium, Prevotella, Veillonella, Ureaplasma ed Escherichia che imitano un ambiente simile a quello che si riscontra con donne affette da vaginosi. E dunque con caratteristiche associate a complicazioni durante il periodi di concepimento e gestazionale.

La ricerca, pubblicata sul Journal of Phisiology e di cui si parla su Le Scienze merita un approfondimento per la ricerca della causa precisa dell’infertilità femminile.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa ricerca?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta