Il colore delle feci indica se si è in salute: scopriamo quando preoccuparci

Come imparare ad analizzare le feci per capire se si è in salute.

feci

La salute del vostro intestino è un aspetto da tenere d’occhio per un buon equilibrio fisico.

Colore delle feci: come interpretarlo

Per esempio potrebbe essere meglio controllare le feci poiché il loro:

  • colore
  • odore
  • qualità
  • quantità

indicano la salute intestinale.

Se sono poco maleodoranti e di sfumature tendenti al marrone vuol dire che rispettano il loro colore naturale e che non ci sono problemi digestivi.

Se invece tendono al rosso potrebbero esserci tracce di sangue e quindi è necessario approfondirne le cause.

Magari non tutti sapete che il colore delle feci è influenzato dalla:

  • dieta
  • presenza della bile
  • bilirubina

La bile, in modo particolare, ha un ruolo determinante nella salute dell’intestino e nella digestione.

Essa rappresenta un detergente per l’intestino, emulsiona inoltre i grassi introdotti con il cibo, infine alcalizza lo stomaco.

I sali biliari hanno una funzione battericida verso i microbi nocivi introdotti con il cibo. Importante è anche l’azione della bilirubina, un prodotto di degradazione dell’emoglobina. Spesso è proprio questa sostanza a stabilire il colore della bile e quindi delle feci.

Il poco piacevole attacco di diarrea provoca feci verdastre perché la bile non ha avuto il tempo di compiere il suo lavoro facendo passare le feci dal verde al marrone.

Se però le feci tendono al giallo e la diarrea è ricorrente potreste avere un’infezione intestinale e quindi è meglio consultare un medico.

Ecco quindi alcuni consigli su come analizzare le feci di Pazienti.it:

  • feci appaiono giallastre: sono unte e particolarmente maleodoranti, allora contengono una grande quantità di grassi. Bile ed enzimi pancreatici non riescono a svolgere il loro lavoro
  • feci tendenti al nero: indicano la presenza di sangue, consultate un medico, che probabilmente vi richiederà di fare anche la colonoscopia. Fate attenzione che i bimbi non abbiamo mangiato troppa liquirizia.
  • feci tendenti al rosso vivo: la causa più comune della presenza di sangue nelle feci sono le emorroidi. In altri casi, molto più rari, la presenza di sangue rosso nelle feci può indicare:
  • diverticoliti
  • ulcera
  • tumore

Parlatene in ogni caso col medico.

  • feci con presenza di muco: se non associato a sangue, nella maggior parte dei casi, non ha significato patologico. In ogni caso è meglio consultare il medico.
  • feci che galleggiano: contengono grandi quantità di gas. Consultate il medico perché potrebbe trattarsi di celiachia o malassorbimento. A volte sono così per le persone con intolleranza al lattosio.
  • feci scure in gravidanza: non preoccupatevi, probabilmente è dovuto agli integratori di ferro.

Unimamme, trovate che sia interessante conoscere queste informazioni?

Noi vi lasciamo con un approfondimento su come interpretare il colore della cacca dei bimbi.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta