Dagli asili nidi alle adozioni internazionali: le agevolazioni fiscali per i figli

E’ importante conoscere le agevolazioni fiscali per la famiglia: deduzioni e detrazioni per i figli, novità e conferme.

detrazioni per i figli

E’ tempo di compilazione di modelli 730, della dichiarazione dei redditi. E a noi di Universo Mamma ci sembra opportuno mettere in evidenza le specifiche agevolazioni fiscali riconosciute alle famiglie per le spese sostenute per i figli nel 2014.  Prima di elencare le agevolazioni previste occorre fare alcune precisazioni:

  • quest’anno, oltre Modello 730 ordinario, si aggiunge il modello 730 Precompilato, dove le spese per i figli non sono inserite preventivamente (quindi occorre fare attenzione)
  • in alternativa al 730 c’è il modello unico PF
  • occorre distinguere tra deduzioni e detrazioni:
    • le prime vanno a ridurre il reddito imponibile, ossia quello da sottoporre a tassazione (es. se ho un reddito di 20 mila, una deduzione di 1000 farà si che le tasse verranno calcolate su un importo di 19 mila),
    • le seconde invece vanno a incidere sull’Irpef lorda, riducendo di fatto l’importo delle tasse (es. se ho un reddito di 20 mila, sul quale l’Irpef calcolata è ipottiziamo 6000 e ho sostenuto spese detraibili per 1000 euro, la detrazione del 19% di 1000 euro, pari a 190 euro, ridurrà l’Irpef da pagare, che da 6000 scenderà a 5810 euro)

Agevolazioni fiscali per figli a carico: le detrazioni per il 2015

Le detrazioni per i figli a carico sono comprese in quelle dei familiari a carico e sono per un massimo di 

  • 1220 euro per i figli con meno di tre anni
  • e 950 euro per i figli con più di tre anni.

Per chi ha più di tre figli gli importi sono aumentati di 200 euro per ogni figlio, mentre per i disabili gli importi aumentano di 400 euro.

Queste sono cifre teoriche, legate al reddito imponibile le detrazioni calano all’aumentare del reddito. Con un figlio e un reddito di 95000 euro si azzerano le detrazioni, e se ci sono più figli l’importo va aumentato di 15000 euro per ogni figlio.

La detrazione va ripartita tra i genitori al 50% o può essere attribuita, se c’è accordo, per intero al genitore con il reddito più elevato.

Nel caso di papà e mamme separati o divorziati la detrazione spetta per intero al genitore affidatario, in caso di affidamento congiunto spetta al 50% ad entrambi.

AsiliNido e baby sitter

Sarà possibile detrarre il 19% delle spese sostenute per le rette degli asili nido, per un massimo di 632 euro a figlio. Inoltre si potrà detrarre lo stipendio della baby sitter, regolarmente assunta.

Sport                                                                                                                                                                                                                                                                                    Le spese effettuate per le attività sportive sono detraibili per i figli, nell’età compresa tra i 5 e i 18 anni. Anche qui il è possibile detrarre il 19% delle spese sostenute per un massimo di 210 euro per ogni figlio.

Istruzione                                                                                                                                                                                                                                                                  Anche le spese affrontate per comprare materiale scolastico, libri, zaini, cartelle, potranno essere inserite nel 730, con una detrazione del 19% senza limiti di importo.

                                                                                                                                                                                                                      Adozioni di minori stranieri

In caso di adozioni internazionali si ottiene una deduzione fiscale pari al 50% delle spese sostenute, senza limiti ai costi sostenuti per l’adozione.

Spese mediche

Per noi e i nostri figli, le spese mediche sono detraibili per il 19%, oltre la franchigia di 129,11. Potranno essere detratti gli acquisti di prodotti per chi è affetto da allergie o intolleranze. Per conoscere tutti i prodotti a cui è riconosciuta la detrazione occorre andare sul sito del Ministero della salute.

Ristrutturazioni  e arredamento

Grazie alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie si potranno dedurre le spese dei lavori della camera dei figli e dei nuovi mobili, così come avveniva già lo scorso anno.

Un’ultima precisazione: per definire un figlio a carico, il nostro non deve avere redditi lordi superiori a 2840 euro, quindi occhio ai bonus bebè e alle sovvenzioni per la famiglia delle regioni, nel caso ne abbiate usufruito, fanno reddito!

Una novità riguarda infine i figli affidati: per rispettare la privacy si potrà inserire solo il numero di quanti sono senza dover mettere il loro codice fiscale.

E voi cari Unigenitori cosa riuscirete a detrarre ?

 

(Fonte Guidafisco/ Forexinfo.it)

Firma: Davide Testa

Notizie Correlate

Commenta