Vivere, amare e ridere: la bellezza della vita secondo i bambini (FOTO)

Un fotografo, Adrian McDonald, ha realizzato un magnifico servizio fotografico dedicato alla bellezza del mondo vista attraverso i giochi dei bambini.

infanzia

Unimamme, a volte vediamo i nostri bimbi aggirarsi per casa annoiati anche se la loro stanza è piena di giochi o, al contrario, li cogliamo ipnotizzati da schermi tv al plasma e tablet quando invece il sole splende alto e il parco sotto casa o il giardino sono un invito a goderne.

Mentre noi, che forse abbiamo avuto la fortuna di vivere un‘infanzia più “libera” fatichiamo a capacitarci di questa situazione, il fotografo Adrian McDonald non ci ha pensato un momento a cogliere l’effimera bellezza e dolcezza di quella dei figli di alcuni suoi vicini di casa.

Tutto è cominciato 5 mesi fa quando il fotografo, mentre si dedicava al giardinaggio, ha udito dei bambini che giocavano andando su un’altalena in cortile.

Incuriosito, McDonald ha scoperto che si trattava dei numerosi figli di una famiglia di suoi vicini di casa.

Dopo aver chiesto il permesso dei genitori dei bambini McDonald ha cominciato a scattare delle magnifiche foto che ritraggono i piccoli protagonisti intenti nei loro giochi, presi a inventare, correre, creare, chiacchierare, persi nella loro vita con i ritmi e i temi tipici dell’infanzia spensierata.

“Non sapevano della mia presenza, erano nel loro piccolo mondo, come se la vita fosse una gioia assoluta. C’era qualcosa, in quello che facevano, che mi ha riempito l’anima di felicità” ha riferito il fotografo all’Huffington Post United States.

Per realizzare questo incantevole servizio fotografico teso a evidenziare molto bene la felicità e spensieratezza di questi bimbi e per non spezzare la “magia” McDonald ha dovuto usare alcuni accorgimenti.

“Ho fotografato i bambini cercando di non attirare la loro attenzione, infatti, il più delle volte, hanno pensato che fossi ancora concentrato a scattare foto a piante e animali” ha aggiunto l’artista.

Il risultato è piaciuto molto sia ai piccoli protagonisti che alla loro famiglia, uno, in particolare, è stato davvero entusiasta.

Il ragazzino che si vede nella maggior parte delle foto ha saltellato per la felicità per circa tre minuti fino a perdere il fiato ha ricordato McDonald rammentando il momento in cui il bimbo ha visto la foto di se stesso su un’altalena.

L’autore spera che questa fantastiche immagini, così vive e spontanee possano colpire anche noi adulti riscaldando il nostro cuore e facendoci riflette su cosa è davvero importante nella vita.

“So che la bellezza esiste ancora, il problema è che a volte scegliamo di non vederla. I bambini vivono una vita degna di essere vissuta ed è quello che dobbiamo fare anche noi: vivere, amare e ridere” ci ricorda McDonald.

Firma: Maria Sole Bosaia

1 di 13

Notizie Correlate

Commenta