“I genitori rimproverino i figli, non le maestre”, le parole del Papa

Papa Francesco si rivolge ai genitori dicendo loro di non criticare l’operato degli insegnanti e di pensare di più al comportamento dei flgli.

Purtroppo i genitori di oggi sembrano essere troppo alleati dei figli, cercando di proteggerli e di difenderli da tutto, anche quando l’autorità dovrebbe aiutarli a crescere. Se una volta famiglia e scuola sembravano remare dalla stessa parte, oggi non è più così: non sono rari i fatti di cronaca in cui genitori hanno denunciato gli insegnanti (che per altro avevano ragione). D’altra parte gli insegnanti sono rassegnati e forse rinunciano a esercitare il loro ruolo di educatori sapendo che non trovano solidarietà da chi dovrebbe difenderli. A difesa degli insegnanti è scesa in campo una figura più che autorevole, Papa Francesco, che chiede alle famiglie di comportarsi come se avessero sempre ragione.

Anche il Papa a difesa della scuola 

Ancora una volta è Papa Francesco a dire parole illuminanti nei confronti della scuola e delle figure importanti che ci sono nella vita dei figli. Durante l’udienza del mercoledì a San Pietro ha ricordato un fatto importante della sua infanzia: “Una volta, ero in quarta elementare e avevo detto una brutta parola alla maestra. Lei, una donna buona, chiamò mia madre per l’indomani, hanno parlato tra loro e poi sono stato chiamato. Mia madre mi ha detto davanti alla maestra che quanto avevo fatto non era bello e quindi mi ha chiesto di chiedere scusa alla maestra. Lo ha fatto con dolcezza e sono rimasto contento. Ma poi a casa c’è stato il secondo capitolo… Oggi se capitasse una cosa del genere il genitore andrebbe a rimproverare la maestra…”.

E voi unimamme cosa ne pensate? Effettivamente i genitori sono troppo protettivi nei confronti dei figli? Vi lasciamo un articolo che parla appunto del fatto che i famigliari che lo sono troppo fanno male, causando danni psicologici ai figli. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta