Gli ospedali migliori in Italia per curarsi sono 4, secondo gli esperti.

Una classifica mostra quali siano gli ospedali migliori dove partorire, operarsi e curarsi in Italia.

migliori ospedaliUnimamme, se state cercando i migliori ospedali dove partorire o curarvi, potrebbe esservi utile questa lista che compare sul portale doveecomemicuro.it

Si tratta di ospedali che hanno ricevuto diverse certificazioni tra cui la Certificazione Joint Commission International, tre bollini rosa, ovvero ospedali a misura di donna, la certificazione Iso e altre.

Il portale sfrutta l’esperienza accumulata in 2 anni di rodaggio e le informazioni accuratamente raccolte. Sono stati infatti inseriti più di 1300 strutture sanitarie nazionali accreditate, per un totale di 300 mila informazioni aggiornate.

 

Ospedali migliori: quali sono?

I 4 migliori ospedali sono:

  • Papa Giovanni XIII di Bergamo (Lombardia)
  • L’Istituto europeo di Oncologia di Milano (Lombardia)
  • L’Istituto Gianne Gaslini di Genova (Liguria)
  • L’Humanitas Centro di Oncologia di Catania (Sicilia)

Doveecomemicuro.it suggerisce l’ospedale e la struttura privata più vicina che vanta i migliori risultati clinici.

Inoltre, un team di professionisti coadiuvati da un gruppo di ricercatori dell’Università Cattolica di Roma ha scoperto 65 indicatori di qualità clinica.

Di seguito un elenco di questi indicatori:

Salute della mamma e del bambino:

  • il Sant’Anna (7947 parti l’anno) in Piemonte,
  • in Lombardia, l’ospedale Maggiore Policlinico (6130),
  • infine nel Lazio il Fatebenefratelli (4339)

Parto cesareo: la performance migliore raggiunge i 20,27. In questo settore i più virtuosi sono:

  • l’Ospedale Vittorio Emanuele (5,2), in Lombardia,
  • quello di Palmanova (6,06) in Friuli Venezia Giulia
  • e infine il Presidio Ospedaliero Alessandro Manzoni (7,38) sempre in Lombardia

Infarto: il metro di paragone è il tasso di mortalità a 30 giorni dal ricovero. Qui spiccano:

  • l’ospedale Civile d’Agri (1,48) in Basilicata,
  • lo Stabilimento San Bartolomeo di Sarzana (,182) in Liguria
  • e il Presidio Ospedaliero San Giacomo d’Altopasso (1,91) in Sicilia.

Tumori: per il tumore al colon si usa la mortalità a 30 giorni dall’intervento. Vediamo quali sono i migliori:

  • Policlinico di Monserrato (0,54) in Sardegna,
  • il Sacco (0,59) in Lombardia
  • e l’ospedale di Circolo (0,63) in Lombardia.

Considerando invece il volume annuale di ricovero per intervento chirurgico abbiamo:

  • il Policlinico universitario Gemelli nel Lazio,
  • l’azienda ospedaliero universitaria Pisana in Toscana
  • e il presidio ospedaliero Molinette in Piemonte.

Per il tumore al polmone invece i primi 3 per mortalità a 30 giorni dall’intervento sono:

  • l’Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo-ospedale Santa Croce (0,49) in Piemonte,
  • il San Gerardo (0,5) in Lombardia
  • e l’ospedale Ceccarini di Riccione (0,52) in Emilia Romagna.

Per quanto riguarda il volume annuale di ricovero per intervento chirurgico “vincono”:

  • l’Istituto europeo di oncologia (462) in Lombardia,
  • l’Istituto nazionale dei tumori (353) in Lombardia
  • e l’ospedale di Padova (286) in Veneto.

Unimamme, forse saprete già che l’Italia è la prima in Europa per numero di parti cesarei, voi cosa ne pensate di questa “classifica”? Questo nuovo sito vi aiuterà a scegliere l’ospedale dove curarvi o partorire?

Noi ci abbiamo fatto un giro e per trovare ad esempio i migliori ospedali per il parto, dalla home abbiamo selezionato la sezione Consulta gli Indicatori, dopodiché nella lista degli indicatori abbiamo selezionato Parto, la Regione e la Provincia che ci interessavano. Abbiamo così ottenuto una lista molto interessante.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta